Harry Potter, le 5 partite più emozionanti della saga

Harry Potter, le 5 partite più emozionanti della saga
di

Il Quidditch ricopre un ruolo essenziale nella saga di Harry Potter, nei libri ancor più che nei film: il suo ruolo nella squadra di Grifondoro è un primo modo per Harry di confrontarsi con le sue capacità (nonché di rivedersi nelle imprese del padre), diventando una validissima valvola di sfogo durante anni non proprio facili per il maghetto.

Ma quali sono, dunque, le migliori partite a Quidditch della saga ideata da J.K. Rowling? Volendo sceglierne 5, non possiamo non partire dal principio, e cioè dall'indimenticabile esordio del nostro Harry: una partita al cardiopalma conclusasi con quel boccino quasi ingoiato che subito ci diede la misura del grado di spericolatezza del personaggio di Daniel Racliffe.

Passiamo quindi al secondo anno: la prima partita dell'anno contro Serpeverde è carica di tensione anche grazie al fatto che Draco Malfoy e soci abbiano appena ricevuto in dote dalla famiglia di quest'ultimo delle Nimbus 2001 nuove fiammanti, con il bolide impazzito a causa dell'intervento di Dobby a rendere ancora più cruento un match già non particolarmente tranquillo.

Il terzo anno è l'anno dei Dissennatori, che ovviamente non potevano non dire la loro anche sul campo di gioco: durante la partita contro Corvonero vediamo infatti il povero Harry svenire a causa della presenza delle guardie di Azkaban, uscendo miracolosamente indenne dalla caduta ma perdendo l'amata Nimbus 2000.

Facciamo un salto avanti e arriviamo al quinto anno, più precisamente all'esordio di Ron Weasley come portiere di Grifondoro: anche stavolta l'avversario è Serpeverde e, come prevedibile, i toni si alzano sensibilmente quando i giocatori in maglia verde/argento cominciano a inveire contro la famiglia del miglior amico di Harry. Il nostro cercatore riesce a catturare il boccino e a regalare la vittoria ai suoi, ma la rissa che scoppia alla fine del match serve sul proverbiale vassoio d'argento a Dolores Umbridge la scusa per squalificare il nostro eroe per il resto dell'anno.

Giungiamo quindi al sesto anno e all'ultima partita di Harry per la squadra della sua Casa: è ancora una volta Grifondoro-Serpeverde, ma stavolta non sono i movimenti di Malfoy sul campo a richiamare l'attenzione del maghetto. Il figlio di Lucius è infatti assente, con Harry troppo concentrato a rimuginare sui piani del suo storico rivale per concentrarsi sulla partita: nonostante ciò il Prescelto riesce comunque a portare a casa l'ennesimo boccino.

E voi, quale partita ricordate con maggior affetto? Fatecelo sapere nei commenti! Vediamo, invece, quali sono i peggiori Mangiamorte della saga di Harry Potter.

Quanto è interessante?
3