Hammamet: ecco come è avvenuta l'incredibile trasformazione di Pierfrancesco Favino

Hammamet: ecco come è avvenuta l'incredibile trasformazione di Pierfrancesco Favino
di

Pierfrancesco Favino è un vero trasfortmista, non vi sono dubbi al riguardo. Lo dimostrano i molteplici ruoli che ha ricoperto nel corso degli anni ma, l'attore romano si è sicuramente superato in Hammamet, il film diretto da Gianni Amelio in cui veste i panni di Bettino Craxi.

Per interpretare al meglio il ruolo di questo controverso politico italiano, Favino ha dovuto sottoporsi ogni giorno per due mesi a 4 ore di trucco, spendendo inoltre un'ora aggiuntiva per costume e ritocchi di varia natura. La sua impressionante somiglianza con Craxi è stata costruita anche grazie all'incredibile apporto di designer e make up artist, che hanno realizzato la maschera in silicone utilizzata proprio dall'attore nel corso delle riprese.

Pierfrancesco Favino ha ammesso che non è stato di certo semplice sottoporsi ogni giorno a questo genere di preparazione alle riprese ma di essere stato amato e coccolato da tutti gli addetti ai lavori che lo trattavano con grande rispetto.

"Arrivavo già truccato sul set. E la troupe mi guardava in modo ossequioso, come se fossi un Presidente. Ho conosciuto un inserviente di Craxi, Amida, che è rimasto sconvolto nel vedermi truccato. Sul set era convinto che mi avessero messo una voce sopra".

Se ne avete voglia, date uno sguardo alla nostra recensione di Hammamet e fateci sapere nei commenti cosa ne pensate di questa performance di Pierfrancesco Savino.

Quanto è interessante?
2