Comic-Con 2018

Halloween: ci sono volute 80 stesure per completare la sceneggiatura!

Halloween: ci sono volute 80 stesure per completare la sceneggiatura!
di

Nel corso di una recente intervista in vista del Comic-Con 2018, il regista e sceneggiatore David Gordon Green ha svelato tantissimi dettagli inediti riguardo al suo prossimo film, Halloween, nuovo capitolo della saga horror creata nel 1978 da John Carpenter.

Green ha spiegato che, nonostante le riprese siano state completate in meno di un mese, sono state necessarie ben 80 diverse stesure per arrivare alla sceneggiatura definitiva.

"Abbiamo completato le riprese in 25 giorni, ma il grosso del lavoro era stato fatto prima. Negli otto mesi precedenti abbiamo realizzato circa 80 bozze di sceneggiatura, esplorando diversi modi in cui potevamo far evolvere la storia e i personaggi, immaginando diversi bivi narrativi. Poi abbiamo saputo che Jamie Lee [Curtis] si sarebbe unita al progetto, quindi abbiamo dovuto ricominciare approfondendo maggiormente il personaggio di Laurie Strode. All'improvviso le persone hanno iniziato a mostrare interesse per il film e così le nostre opportunità hanno iniziato ad espandersi. Ogni sabato scrivevamo nuove scene per le prove che avremmo fatto la domenica, in modo che potessi mo coinvolgere gli attori che magari nel corso della settimana avevano avuto nuove idee."

Green ha continuato. "È stato divertente anche solo parlare con diversi miei amici cineasti. Dall'esterno si può pensare che quando hai tra le mani un titolo molto conosciuto, ottieni un grosso budget e la lavorazione dovrà durare per mesi e mesi. Jason Blum e il team della Blumhouse invece sono stati straordinariamente brillanti nell'ingegnerizzare scatti economici e modesti, cercando di massimizzare il potenziale della troupe e del cast. Si tratta sicuramente di un film ruvido e a basso costo, molto nello spirito del film di John Carpenter del 1978."

Il film del 2018 farà riferimento al classico originale, prendendo spunto da quegli eventi. "Stavamo cercando di utilizzare quell'energia creativa. Inizialmente voleva incorporare nella nostra storia tutti i film della saga, che però è così longeva che cercare di progettare qualcosa tenendo conto degli eventi di tutti i film diventava qualcosa di assolutamente travolgente. Non riuscivamo a trovare un modo giusto di farlo, per quanto ci impegnassimo. E così alla fine Danny [McBride] mise da parte la frustrazione e un giorno venne da me e disse semplicemente: 'Senti, qual è il film di Michael Meyers che vuoi davvero vedere? L'unico che conta sul serio?' Ci siamo intesi subito. Il film di Carpenter, per noi, è il più puro e, in molti modi, il più semplice. E' un film horror talmente lineare e conciso. I successivi si sono un po' persi nella mitologia che cercavano di inseguire. Con questo sequel abbiamo voluto rievocare quelle atmosfere di pura, agghiacciante semplicità."

Halloween arriverà in Italia il prossimo 25 ottobre.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
0