Halloween: per Judy Greer il franchise è il capostipite del girl-power

di

Durante una recente intervista concessa al sito Halloweenmovie, l'attrice di Ant Man & The Wasp e del nuovo Halloween di David Gordon Green ha dichiarato che la saga horror è il capostipite del girl-power.

Tutto merito, ovviamente, del personaggio-icona Laurie Strode, interpretata dal 1978 da Jamie Lee Curtis nel primo capitolo di una saga che la Greer ha definito "multi-generazionale e femminista."

"Una delle cose che mi hanno fatto immediatamente dire si dopo aver letto la sceneggiatura è stata Laurie Strode, il personaggio di Jamie Lee, che è la protagonista del film", ha detto l'attrice. "Ero semplicemente molto felice perché a volte con una situazione come questa pensi che il personaggio più famoso apparirà solo in un cameo, ma qui sarebbe stato crudele. Lo straordinario lavoro degli sceneggiatori invece ha fatto si che questo diventasse un film multi-generazionale, potenziato dai personaggi femminili, e sono entusiasta che Jamie Lee Curtis sia di nuovo il stella."

La nuova arrivata nel franchise Judy Greer, nel film di David Gordon Green interpreta Karen, figlia di Laurie Strode (Curtis), che è diventata ossessionata dall'omicida mascherato Michael Myers (Nick Castle e James Jude Courtney) dopo essere sopravvissuta al suo primo - ed unico - incontro con l'assassino fuggito nella notte di Halloween del 1978. L'attrice ha descritto così il rapporto di Karen con Laurie, matriarca della famiglia che ha trascorso un lungo periodo della sua vita in maniera solitaria e, a causa dell'orribile trauma di quarant'anni prima, ha sviluppato una mentalità militarista che ha influito in negativo sulla relazione con sua figlia.

"La mia relazione con mia madre è molto tesa, siamo quasi come estranei, e lo saremmo definitivamente se lei non fosse quella che cerca costantemente di mettersi in contatto. Non fa che vegliare su di noi per accertarsi che siamo al sicuro. Laurie si sente come un vero e proprio cane da guardia nei confronti miei e di mia figlia, e io di riflesso cerco di proteggere la mia bambina da lei, perché penso che sia folle e che sia il folle il modo in cui mi ha allevata."

L'attrice ha rivelato che sul set le tre attrici hanno creato molto background per la famiglia Strode. "Durante le prove abbiamo tirato fuori un sacco di retroscena. Anche se questa roba potrebbe non apparire sullo schermo, è stato molto utile per noi cercare di capire come i tre personaggi fossero arrivati a quel punto, come e perché Laurie sia stata dura con me ", ha detto la Greer. "Non è mai stata in grado di lasciarsi alle spalle quella notte terrificante e se l'è trascinata dietro per tutti questi anni, in tutte le sue relazioni, e poiché io sono praticamente l'unica relazione che ha avuto davvero, tutto è ricaduto su di me e alla fine, quando le altre persone hanno iniziato ad abbandonare la sua vita, lei è rimasta sola e si è ritirata dalla società. Quindi per il mio personaggio è stata un'infanzia molto dura e alla fine sono stata costretta ad andarmene da casa per avere una vita migliore per me e mia figlia. Abbiamo inventato molti aneddoti per la famiglia Strode e attenerci a quelli durante le riprese. Purtroppo non penso che li vedrete mai..

La Greer si è detta onorata di aver avuto l'opportunità di entrare nella celebre saga slasher. "Beh, è ​stato ​molto lusinghiero, con un'eredità come questa e tutti questi personaggi femminili forti. Penso che siamo tutti d'accordo sul fatto che per Hollywood ora sia giunto il momento per le donne forti di uscire e combattere, e Laurie lo fa dal 1978."

Prima dell'arrivo di Halloween, previsto per il 25 ottobre, Judy Greer tornerà nei panni di Maggie nel nuovo film del Marvel Cinematic Universe, Ant-Man and The Wasp. Il film uscirà in Italia il 14 agosto.

Quanto è interessante?
1