di

Durante il Comic-Con di San Diego, Jamie Lee Curtis ha partecipato al panel dedicato ad Halloween e nel corso dell'evento è venuta a conoscenza di una vicenda particolare. L'attrice è stata ringraziata da un fan perché, indirettamente, ha contribuito a salvargli la vita. Un momento molto particolare, nel corso del dibattito con il pubblico.

Un uomo ha infatti chiesto la parola e si è rivolto così alla star:"Sei l'unica ragione per cui sono venuto al Comic-Con quest'anno" ha affermato l'uomo, che una notte ha scoperto di essere isolato perché aveva il telefono di casa staccato e nell'abitazione c'era un intruso che voleva aggredirlo armato di coltello. L'uomo ha pensato:"Cosa farebbe Jamie Lee Curtis?".
A quel punto l'uomo racconta di aver afferrato dei ferri da calza e di essere uscito da casa correndo:"Ho fatto una corsa dai vicini, ho iniziato a urlare come fai tu nel film. Mi hanno detto 'Che cos'hai in mano' e io ho risposto che erano dei semplici ferri da maglia, così mi hanno chiesto di metterli giù prima d'entrare. Sono ancora vivo grazie al modo in cui hai interpretato Laurie Strode e oggi sono un vincitore e non una vittima".
A quel punto Jamie Lee Curtis è scesa tra il pubblico per scattare un selfie con il fan e parlargli di persona, affermando in seguito:"Questi sono film e noi amiamo andare al cinema e spaventarci, è eccitante...ma tutto dev'essere basato su una realtà e proporre qualcosa in cui si può credere".
Sul suo ruolo in Halloween ha rimarcato:"Laurie Strode è il ruolo più grandioso che potessi interpretare. L'idea che sto per compiere 60 anni e che quando ho realizzato quel film fra le strade di Los Angeles ne avevo 19....quarant'anni dopo siamo al Comic-Con di San Diego e stiamo annunciando un nuovo capitolo in produzione, è incredibile. Mi sento privilegiata".

FONTE: JustJared
Quanto è interessante?
4