Guillermo Del Toro ha girato La Forma dell'Acqua per elaborare il divorzio dalla moglie

Guillermo Del Toro ha girato La Forma dell'Acqua per elaborare il divorzio dalla moglie
di

Pochi giorni dopo la storica vittoria come miglior film e miglior regista agli Academy Awards per il fantasy La Forma dell'Acqua, l'autore messicano Guillermo del Toro ha annunciato pubblicamente di aver divorziato dalla moglie, con la quale è stato unito per trent'anni.

Nelle scorse ore, nel comparire al podcast "Visitations" per una intervista esclusiva, il regista ha spiegato che non a caso il film nelle sue intenzioni doveva essere un'elegia all'amore perduto e alla "trasformazione" che si verifica durante il matrimonio, e quindi le sue conseguenze.

"Volevo fare una canzone, una canzone d'amore", ha detto del Toro a proposito di The Shape of Water, secondo fantasy dopo Il Signore degli Anelli a vincere l'Oscar come Miglior Film. “Volevo che sembrasse come una di quelle canzoni che si ascoltano in macchina col tettuccio abbassato e mentre si viaggia verso il mare, una melodia davvero bella. Volevo riflettere su cosa penso che sia l'amore, che per me è qualcosa di molto molto semplice, ovvero vedere l'altro nella sua completezza, vedere l'altra persona per quella che è. Se sposi qualcuno scoprirai inevitabilmente dei difetti ... è impossibile rimediare, non puoi mai rimediare, ma li accetti."

Del Toro ha proseguito: "Ma se trovi qualcuno che ti guarda per come sei, qualcuno con cui non devi nascondere il tuo vero io o mitigare la tua personalità, allora è amore. Quando parliamo di trasformazione, le persone si cambiano a vicenda. Quando sposi qualcuno, quella persona ti cambia e tu cambi quella persona. Inevitabilmente c'è amore, ma è diverso da una trasformazione forzata".

A questo proposito, Del Toro ha affermato di odiare il finale de La Bella e La Bestia: "E' deludente, perché la bestia dovrebbe rimanere la bestia, perché è in quel modo che si sono innamorati. Per me, l'idea della normalità è così spaventosa ... infrangere la norma dovrebbe essere accettabile come la norma. La pluralità dell'esistenza umana è che puoi andare avanti e indietro, fare un errore, cambiare idea e non puoi esistere in un modo in bianco e nero."

Del Toro è attualmente al lavoro su Nightmare Alley, un nuovo adattamento dell'omonimo romanzo noir di William Lindsay Gresham del 1946, che include nel cast Cate Blanchett, Rooney Mara, il recentemente confermato Willem Dafoe e Bradley Cooper. Il film vanterà un doppio r-rated.

Quanto è interessante?
3