Guardiani della Galassia, Sylvester Stallone si è rifiutato di pronunciare una battuta

Guardiani della Galassia, Sylvester Stallone si è rifiutato di pronunciare una battuta
di

Quando tiri in ballo un attore con la storia e la credibilità di Sylvester Stallone devi anche mettere in conto di giocare secondo le sue regole: James Gunn questo lo sa benissimo, ma sul set di Guardiani della Galassia vol.3 ha comunque provato a spingersi un po' oltre, probabilmente anche solo per il gusto di provocare il nostro Sly.

Sul set del film di cui Pom Klementieff provò a seppellire la sceneggiatura, infatti, la star di Rocky si è categoricamente rifiutata di pronunciare una battuta richiestagli del regista... Finendo per pronunciarla comunque involontariamente almeno un paio di volte, provocando le grasse risate del nostro James.

A parlarne sono stati James Gunn e Chris Pratt durante un'intervista rilasciata a Cinemablend: "Oh, me lo ricordo, sì, lui era tipo: 'No, non lo dirò'. [...] Sì. 'Devo andare a fare una ca*ata'. E lui tipo: 'No, non lo dirò, 'devo andare a fare una ca*ata', che roba è?' e tu tipo: 'Ma l'hai appena detto!'" ha ricordato l'attore di Star-Lord, mentre il regista annuiva divertito: "Volevo soltanto che Sly dicesse: 'Devo andare a fare una ca*ata'".

Esattamente il tipo di atmosfera che ci aspetteremmo di trovare sul set di un film di James Gunn, dopotutto! Chissà in che contesto sarebbe stata pronunciata la fatidica battuta... Linee di dialogo imbarazzanti a parte, comunque, ecco quando dovrebbe arrivare Guardiani della Galassia vol.3 su Disney+.