Marvel

Guardiani della Galassia, James Gunn svela:"Alla Marvel erano dubbiosi su Bradley Cooper"

Guardiani della Galassia, James Gunn svela:'Alla Marvel erano dubbiosi su Bradley Cooper'
di

James Gunn ha spiegato che un ex dirigente dei Marvel Studios aveva messo in dubbio la scelta di Bradley Cooper per prestare la voce a Rocket Raccoon in Guardiani della Galassia. Il primo film è stato subito un grande successo di pubblico, che ha generato un sequel e ora è in cantiere anche un terzo volume, sempre diretto da Gunn.

Bradley Cooper ha interpretato vocalmente Rocket Raccoon, il procione parlante dei Guardiani. Nonostante il passato del personaggio sia poco noto, i fan sono a conoscenza di una sorta di sperimentazione che lo ha traumatizzato ed è parzialmente responsabile della natura cinica di Rocket. Nonostante Cooper non fornisca la performance in motion capture sul set, affidata a Sean Gunn, fornisce la propria voce al personaggio.

La scelta aveva spiazzato i fan, visto che la voce di Rocket era piuttosto lontana dal tono naturale di quella di Cooper e quasi irriconoscibile.
E un ex dirigente Marvel non era contento di Cooper perché la voce non era immediatamente riconoscibile. Secondo l'ex dirigente la voce di Rocket non suonava esattamente come quella dell'attore e James Gunn ha dichiarato di aver difeso la scelta, sostenendo di aver assunto Cooper perché semplicemente è un bravo attore.
La decisione di regista e interprete di non usare la voce naturale durante la performance vocale per Rocket è un po' anomala rispetto alle recenti abitudini di Hollywood. Tuttavia la preoccupazione del dirigente si è rivelata insensata, visto il grande successo della performance di Bradley Cooper anche tra il pubblico.
Nel primo film Amanda Seyfried rifiutò il ruolo di Gamora, andato poi a Zoe Saldana. Qualche settimana fa James Gunn ha rivelato la sua scena preferita del film.

FONTE: Screenrant
Quanto è interessante?
2