Guardiani della Galassia, James Gunn eletto persona dell'anno da PETA

Guardiani della Galassia, James Gunn eletto persona dell'anno da PETA
di

Il 2023 è stato un anno da incubo per Disney al box office, ma l'unico vero grande successo dello studio, Guardiani della Galassia 3, continua a ricevere consensi e premi, anche dal mondo animalista.

In queste ore, infatti, PETA ha nominato James Gunn Persona dell'anno 2023: l'organizzazione per i diritti degli animali ha scelto l'acclamato regista e sceneggiatore, che ha curato l'intera trilogia di Guardiani della Galassia e che quest'anno è tornato al cinema con l'ultimo episodio Guardiani della Galassia 3, per il suo utilizzo di animali in CGI come Rocket Raccoon nel nuovo film del Marvel Cinematic Universe e per le tante tematiche animaliste affrontate nella storia dei supereroi galattici, come il maltrattamento, l'abbandono, la tortura e la sperimentazione.

"Raccontando la storia di milioni di animali vulnerabili abusati negli esperimenti, James Gunn ha dimostrato di essere un vero guardiano degli animali", ha dichiarato il presidente della PETA Ingrid Newkirk. “La PETA è lieta di onorarlo per aver incoraggiato esattamente ciò di cui il mondo ha bisogno: l’empatia per tutti gli esseri viventi”. James Gunn si unisce ad un folto gruppo di personalità di Hollywood elette Persona dell'anno dalla PETA in precedenza, tra le quali James Cromwell, Billie Eilish, Joaquin Phoenix, Oprah Winfrey e Anjelica Huston, ma anche Papa Francesco.

Per altri contenuti vi ricordiamo che Guardiani della Galassia 3 è rientrato nella shortlist degli Oscar 2024 per i migliori effetti speciali, insieme agli altri film Marvel del 2023 Ant-Man & The Wasp: Quantumania e The Marvels.