Marvel

Guardiani della Galassia, James Gunn e quella battuta su John Stamos censurata da Disney

Guardiani della Galassia, James Gunn e quella battuta su John Stamos censurata da Disney
di

La saga di Guardiani della Galassia è piena di riferimenti alla cultura pop e soprattutto densa dell'umorismo affilato di James Gunn, che però a quanto pare in un'occasione affilato lo è stato fin troppo.

Come rivelato dallo stesso regista e sceneggiatore su Twitter, infatti, durante la produzione del primo film della saga la major avrebbe chiesto a Gunn di eliminare dal copione una scena già scritta, perché scherzava sul fatto di uccidere John Stamus.

Potete trovarla in calce all'articolo, insieme ad un secondo tweet nel quale Gunn confessa che durante la sua carriera gli è stato chiesto di togliere qualcosa dai suoi film soltanto due volte, e per entrambe non porta rancore in quanto le considera un modo per scendere a compromessi. Una è quella citata di Guardiani della Galassia, la seconda riguarda il suo film Slither.

Ricordiamo che la data di uscita di Guardiani della Galassia 3 non è stata ancora annunciata, probabilmente a causa del coinvolgimento di Gunn con il cinecomic della DC Films The Suicide Squad, che invece arriverà ad agosto 2021. Nonostante il suo licenziamento temporaneo, Disney e Gunn sembrano aver riallacciato definitivamente il loro rapporto, anche se il regista ha dichiarato che il terzo capitolo della saga potrebbe essere il suo ultimo film coi Marvel Studios.

Quanto è interessante?
2