Guardiani della Galassia, Amanda Seyfried rifiutò il ruolo di Gamora: "Avevo paura"

Guardiani della Galassia, Amanda Seyfried rifiutò il ruolo di Gamora: 'Avevo paura'
di

Ormai siamo abituati ad associare il volto verde di Gamora a Zoe Saldana, attrice che alla fine è riuscita a rappresentare al meglio il personaggio dei Guardiani della Galassia in numerosi film. Eppure, il ruolo sarebbe potuto andare ad Amanda Seyfried.

L'attrice di Mamma Mia! e Cappuccetto Rosso sangue ricevette infatti la sceneggiatura nel 2013 ma decise di indirizzare il proprio sguardo altrove. In precedenza aveva già dichiarato la sua scarsa propensione a passare ore in sala trucco per ottenere il look richiesto per un simile personaggio e a ciò si aggiungono le dichiarazioni fatte nel podcast di The Hollywood Reporter:

"Non volevo far parte del primo fiasco della Marvel. Mi dissi: 'chi è che vuole vedere un film che parla di un albero parlante e di un procione?'. Chiaramente, mi sbagliavo di grosso. La sceneggiatura era grandiosa, ma il tutto ruota attorno al fatto che non volevo essere riconosciuta come 'quella tizia'. Perché se sei la star di un film gigantesco come quello, e poi si rivela un fiasco, Hollywood non perdona. L'ho visto succedere e per me era una paura grande, gigantesca. Pensai: ne vale davvero la pena?'.

Il film si rivelò invece un gran successo, anche grazie all'umorismo di James Gunn e a diverse trovate che lo distanziarono da altri cinecomics, tanto che ci aspettiamo il ritorno di Gamora nel terzo capitolo. Seyfried ha preferito evitare di correre rischi con un progetto che, sulla carta, poteva apparire abbastanza bizzarro. La sua carriera è andata avanti comunque bene e abbiamo potuto apprezzarla anche in Mank di David Fincher.

FONTE: film news
Quanto è interessante?
4