Marvel

Guardiani della Galassia 3, James Gunn: "Non tocca a me impostare il futuro del MCU"

Guardiani della Galassia 3, James Gunn: 'Non tocca a me impostare il futuro del MCU'
di

Dopo Guardiani della Galassia Vol.3, sembra sempre più probabile l'addio di James Gunn ai Marvel Studios. Sulla trama del film non si sa ancora molto, ma il regista assicura che non sarà condizionata da ciò che dovrà succedere nel futuro del Marvel Cinematic Universe. Non ci saranno quindi personaggi e situazioni utili in vista dei successivi film.

Intervistato da Collider in occasione della premiere di The Suicide Squad, James Gunn ha spiegato che la Marvel non ha mai fatto pressioni sull'inserimento di scene e personaggi nei suoi film in funzione dei successivi titoli del MCU, salvo in un caso.

"L'unica volta in cui me l'hanno chiesto, è stato con Thanos nel primo film. Volevano che inserissi Thanos. Ma a parte questo, non l'hanno mai fatto. Devo prestare attenzione alle cose che accadono, di cui mi hanno parlato, tipo le cose con Gamora e roba del genere. Ma per il resto, non mi hanno chiesto di inserire nulla nella sceneggiatura di Guardiani della Galassia Vol.3 per impostare qualsiasi cosa in futuro. Né lo farei francamente, non è proprio cosa per me."

Mentre Karan Gillan vorrebbe continuare a interpretare Nebula in futuro, questo significa che James Gunn è libero di completare la saga di Guardiani della Galassia con il finale che preferisce, senza preoccuparsi più di tanto per ciò che succederà dopo. Un motivo in più per aspettarsi un terzo capitolo degno di nota.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
5