Gregory Tyree Boyce, svelata la causa della morte dell'attore di Twilight

Gregory Tyree Boyce, svelata la causa della morte dell'attore di Twilight
di

È stata un'intossicazione da cocaina e fentanyl a uccidere Gregory Tyree Boyce, l'attore di Twilight trovato morto lo scorso 13 maggio insieme alla sua ragazza. Lo ha dichiarato John Fudenberg, coroner della contea di Clark.

Al termine delle indagini, quindi, risulta che Gregory Tyree Boyce, 30 anni, e la sua fidanzata Natalie Adepoju, 27, sono morti accidentalmente a causa di una overdose. I loro corpi erano stati rinvenuti senza vita dalla polizia di Las Vegas, giunta dopo una segnalazione, in una stanza da letto di un condominio qualche miglio a est della Strip. Gli ufficiali hanno riferito di aver trovato della polvere bianca sul comò, e nessuna prova che facesse pensare a un omicidio.

Il fentanyl è un antidolorifico sintetico "imparentato" con l'eroina, potenzialmente anche più letale, tanto che il suo utilizzo illegale è sempre più spesso causa di morte per overdose.

Gregory Tyree Boyce ha fatto parte del cast di Twilight nel 2008, insieme a Robert Pattinson e Kristen Stewart, interpretando il ruolo di Tyler Crowley. Malgrado il successo del film, però, dopo quell'esperienza la sua carriera di attore non ha avuto l'evoluzione sperata. Successivamente lo si è visto soltanto nel video del singolo Apocalypse (2018), del cantante Trevor Jackson. Boyce, classe 1989, aveva anche una bambina, Alaya, nata nel 2010.

Quanto è interessante?
2