Gotham Awards: ecco tutti i vincitori dell'edizione 2018

Gotham Awards: ecco tutti i vincitori dell'edizione 2018
INFORMAZIONI FILM
di

Nelle scorse ore sono stati assegnati gli ambiti Gotham Indipendent Film Awards, premi cinematografici relativi al cinema indipendente statunitense che vengono consegnati dal 1991 nel corso della consueta cerimonia allestita a New York.

Ancor più importanti degli altri premi relativi al cinema indipendente, gli Independent Spirit Awards, i Gotham Awards hanno visto trionfare The Rider di Chloé Zhao, film da noi ancora inedito incentrato su un cowboy da rodeo che cerca di rimettersi in sella dopo un grave incidente.

La pellicola ha seguito le orme di Chiamami Col Tuo Nome di Luca Guadagnino, eletta miglior film nella passata edizione. Fra gli altri premiati citiamo Paul Schrader per la sceneggiatura di First Reformed, Toni Collette per la sua interpretazione in Hereditary e Ethan Hawke, eletto miglior attore per il lavoro svolto in First Reformed.

L'attore ha celebrato la significativa vittoria con l'abituale discorso particolarmente impegnato: "Viviamo in un momento di crisi, in un periodo storico con un vuoto di leadership politica e spirituale", ha detto l'attore, enfatizzando i temi principali del film. "In questo tipo di periodo, sulle arti ricade un pesante fardello. Noi, la comunità artistica, le persone in questa stanza e altrove abbiamo l'opportunità di trascendere le menti e aprire quei cuori che normalmente resterebbero chiusi".

Fra gli applausi, il quattro volte candidato all'Oscar ha proseguito: "Non dobbiamo cedere al pensiero tribale. Come membri della comunità artistica, siamo i più grandi portatori di empatia e compassione e dobbiamo fare del nostro meglio per trasmettere questi sentimenti nel nostro lavoro. Viviamo in un periodo in cui l'ambiente, l'educazione, l'uguaglianza razziale ... sono tutti criminalmente trascurati. È un vero problema. È inaccettabile. Ciò che mia madre mi ha sempre detto è che non devi proteggere la verità, devi vivere nella verità ed essa ti proteggerà."

Qui sotto vi riportiamo tutti i vincitori dei Gotham Awards 2018:

Best Feature
“First Reformed”
“The Favourite”
“Madeline’s Madeline”
“If Beale Street Could Talk”
“The Rider”

IFP Gotham Audience Award
“Won’t You Be My Neighbor?”

Best Documentary
“Bisbee ‘17”
“Hale County This Morning, This Evening”
“Minding the Gap”
“Shirkers”
“Won’t You Be My Neighbor?”

Bingham Ray Breakthrough Director Award
Ari Aster, “Hereditary”
Boots Riley, “Sorry to Bother You”
Bo Burnham, “Eighth Grade”
Crystal Moselle, “Skate Kitchen”
Jennifer Fox, “The Tale”

Best Screenplay
Deborah Davis e Tony McNamara, “The Favorite”
Cory Finley, “Thoroughbreds”
Paul Schrader, “First Reformed”
Tamara Jenkins, “Private Life”
Andrew Bujalski, “Support the Girls”

Best Actor
Adam Driver, “BlacKkKlansman
Ben Foster, “Leave No Trace”
Richard E. Grant, “Can You Ever Forgive Me?”
Ethan Hawke, “First Reformed”
Lakeith Stanfield, “Sorry to Bother You”

Best Actress
Glenn Close, “The Wife”
Toni Collette, “Hereditary
Kathryn Hahn, “Private Life”
Regina Hall, “Support the Girls”
Michelle Pfeiffer, “Where is Kyra?”

Special Jury Award For Ensemble Performance
“The Favourite”: Olivia Colman, Emma Stone, and Rachel Weisz

Breakthrough Actor
Thomasin Harcourt, “Leave No Trace”
Helena Howard, “Madeline’s Madeline”
Kiki Layne, “If Beale Street Could Talk
Elsie Fisher, “Eighth Grade”
Yalitza Aparicio, “Roma

Breakthrough Series – Long Form
“Alias Grace”
“Big Mouth”
“The End of the F***ing World”
“Killing Eve”
“Pose”
“Sharp Objects”

Breakthrough Series – Short Form
“Cleaner Daze”
“195 Lewis”
“Distance”
“The F Word”
“She’s the Ticket”

Quanto è interessante?
1