Golden Globe 2018: Eva Longoria e Reese Witherspoon insieme sul Red Carpet per protesta!

di

Le attrici di Hollywood faranno sentire la loro voce ai Golden Globe 2018. E!News aveva riportato qualche giorno fa la notizia che Reese Witherspoon ed Eva Longoria avrebbero camminato insieme sul red carpet, in segno di protesta contro gli abusi sessuali sul posto di lavoro, al grido di "Time's Up".

Questo è infatti il nome dell'iniziativa lanciata lunedì scorso da 300 donne potenti di Hollywood, incluse Longoria e Witherspoon. Anche se le signore che hanno formato questo team-up lavorano nell'industria dell'intrattenimento, il movimento solidarizza e provvederà a fornire assistenza legale alle donne meno fortunate, che lavorano in settori meno privilegiati.

Nello specifico, la lettera aperta del movimento, ha dato voce ad associazioni quali, per esempio, la Alianza Nacional de Campesinas (L'alleanza nazionale delle lavoratrici della terra), che aveva già manifestato per iscritto la propria solidarietà a tutte quelle lavoratrici dell'industria hollywoodiana a novembre, nel pieno della questione Weinstein. E le attici hanno risposto come segue:

"Alle componenti di Alianza e alle donne contadine di tutto il paese, sappiate che noi vi vediamo, vi ringraziamo e riconosciamo il gravoso peso della nostra esperienza comune nell'essere essere oggetto di molestie e sfruttamento da parte di coloro che abusano del loro potere e minacciano il nostro fisico e la nostra sicurezza economica", recita la lettera. "Abbiamo, in modo del tutto simile, represso la volontà di denunciare e sminuito le molestie per paura di essere attaccate e rovinate lavorativamente, se avessimo denunciato. Condividiamo i vostri sentimenti di rabbia e vergogna. Nutriamo il timore che nessuno ci creda, di sembrare deboli o, ancora peggio, di essere licenziate; e siamo terrorizzate dal fatto che una volta licenziate, non troveremo mai più ingaggio a causa di vendetta e ritorsioni."

L'iniziativa The Time's Up prevede anche che, stasera, molte attrici indosseranno degli abiti neri sul tappeto rosso, sempre in segno di protesta. La notizia è stata riportata dal The New York Times, che ha dettagliatamente spiegato che il movimento richiede alle sottoscrittrici l'abito nero ai Globe di stasera, per protestare contro le molestie sessuali, l'ineguaglianza razziale e di genere e per creare attenzione nei confronti di una iniziativa forte e del suo fondo legale, utile per supportare chi avrà bisogno.

Eva Longoria ha detto questo al Times: "Questa iniziativa è una manifestazione di solidarietà, non un momento fashion. per anni, abbiamo venduto questi premi con le nostre immagini di donne perfette, inguainate nei loro abiti coloratissimi, con i volti truccati, perfetti e sorridenti. Stavolta l'industria non dovrà aspettarsi nulla di tutto ciò da noi. Non è il momento."

E chissà che stavolta non si dia davvero maggiore importanza al contenuto, piuttosto che alla forma...

L'appuntamento con i Golden Globe 2018, per l'Italia, è stasera a partire dalle 11: 55 su Sky Atlantic HD.

Quanto è interessante?
5