Ghostbusters: Legacy ha un punteggio peggiore del reboot di Paul Feig su Rotten Tomatoes

Ghostbusters: Legacy ha un punteggio peggiore del reboot di Paul Feig su Rotten Tomatoes
di

I fan più accaniti hanno aspettato 32 anni per vederlo e quindi le aspettative sono molto alte. Potrebbe essere questa una spiegazione al punteggio fatto registrare su Rotten Tomatoes da Ghostbusters: Legacy, il terzo capitolo del franchise diretto da Jason Reitman, figlio del regista Ivan che si occupò dei primi due capitoli.

Un punteggio piuttosto basso e sicuramente inferiore a quello registrato dal tanto bistrattato reboot del 2016 diretto da Paul Feig, con un cast di Acchiappafantasmi completamente femminile.

Al momento Legacy ha ottenuto un 68% di gradimenti da 80 recensioni su Rotten Tomatoes, percentuale inferiore rispetto a Ghostbusters di Paul Feig, che si attesta sul 74% su 390 recensioni.
Siamo ancora all'inizio, visto che il film di Reitman jr. è stato distribuito soltanto da pochi giorni ma è certamente un dato da tenere d'occhio, soprattutto perché il film di Feig era stato criticato da stampa e appassionati.

La recensione di Ghostbusters: Legacy vi racconta la nuova avventura degli Acchiappafantasmi. Dopo essersi trasferiti in una piccola città, una madre single e i suoi due figli iniziano a scoprire un legame con i famosi Acchiappafantasmi e l'eredità lasciata dal nonno.
Il cast è composto da Mckenna Grace, Finn Wolfhard, Carrie Coon, Paul Rudd e dai ritorni di Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson, Sigourney Weaver e Annie Potts.

Bill Murray criticò Ghostbusters II, affermando che non era la storia per la quale aveva firmato il contratto per tornare dopo il grande successo del primo film.

Quanto è interessante?
5