Ghostbusters: Legacy, Jason Reitman rivela il cameo segreto del padre Ivan Reitman

Ghostbusters: Legacy, Jason Reitman rivela il cameo segreto del padre Ivan Reitman
di

Ghostbusters: Legacy contiene numerosi easter egg e cameo che i fan del franchise di sono divertiti a cercare nella pellicola, tuttavia un particolare cameo era davvero difficile da identificare ed è stato proprio il regista Jason Reitman a svelarlo sui social.

Reitman ha pubblicato su Instagram una foto dietro le quinte della produzione del film che mostra lui e suo padre Ivan Reitman sul set. L'immagine mostra Ivan Reitman, che ha diretto sia Ghostbusters che Ghostbusters II, vestito con un'uniforme Ghostbusters e uno zaino protonico, poiché in realtà è lui che sostituisce Peter Venkman (Bill Murray). È interessante notare che la foto lo vede sfoggiare una tuta con una targhetta ‘Spengler’, che era stato precedentemente interpretato dal compianto Harold Ramis.

"Il mio easter egg preferito", ha scritto Reitman nella didascalia della foto che potete vedere in calce alla notizia. In un commento successivo, Reitman ha continuato a confermare che il regista originale è apparso solo in un'inquadratura, sottolineando: "Mio padre si è adattato solo per questa inquadratura. Anche il brillante Bob Gunton ha fatto un lavoro incredibile con la tuta, tuttavia".

Nonostante Harold Ramis sia morto nel 2014, il suo Spengler gioca ancora un ruolo molto importante nella narrativa complessiva del franchise. Reitman ha precedentemente spiegato come, concentrando il film sulla figlia e sui nipoti di Egon, la sceneggiatura potesse rendere omaggio ai vecchi personaggi e presentare al pubblico eroi completamente nuovi.

"Quando mi sono inventato questi ragazzi, Phoebe e Trevor, mi sono reso conto che erano i nipoti di Egon. E questa è stata la ragione per fare il film", ha sottolineato Reitman a The Hollywood Reporter. "C'era qualcosa di davvero adorabile nel personaggio di Egon, penso che molte persone possano identificarsi, ed è che Egon ha lottato per comunicare con il mondo. E volevamo creare in Phoebe un personaggio proprio allo stesso modo: una ragazza che, come tutti gli acchiappafantasmi, è un'estranea che diventa eroina indossando lo zaino protonico." Reitman ha siglato un accordo con Sony e questo potrebbe significare che presto potrebbe arrivare un sequel del film.

Vi lasciamo con la nostra recensione di Ghostbusters Legacy, fateci sapere nei commenti che cosa ne pensate di questa rivelazione di Reitman!

FONTE: CB
Quanto è interessante?
4