di

Finn Wolfhard è attualmente impegnato nella campagna promozionale di The Turning, horror della Universal Pictures diretto dall'apprezzata Floria Sigismondi, ma ha colto l'occasione per rispondere velatamente ad alcune domande sull'atteso Ghostbusters: Legacy che lo vede nel cast.

Nel primo apprezzatissimo trailer ufficiale della pellicola di Jason Reitman abbiamo visto Mckenna Grace, interprete della nipote di Egon Spengler, imbracciare lo zaino protonico che ha reso celebri i protagonisti del film cult anni Ottanta, ma ci si chiede a questo punto se vedremo mai la star di Stranger Things fare altrettanto nel corso della pellicola, dopo che lo abbiamo visto sfrecciare tra i campi di grano con la mitica Ecto-1.

"Non saprei, vedremo", è stata la risposta dell'attore nel corso dell'intervista rilasciata a ET Canada, che alla domanda se indossare il celebre zaino possa essere un segreto, ha continuato: "Potrebbe. Anzi, penso di sì. E' assolutamente un segreto. A volte mi chiedo: 'E' un segreto?' e poi mi rispondo 'Sì, lo è'. Non lo dirò, questo è certo. E va bene così. Io non l'ho detto. Ma forse..., non lo so".

Sequel dei due capitoli diretti da Ivan Reitman, Ghostbusters: Legacy (conosciuto in originale come Ghostbusters: Afterlife) segue una madre single (Carrie Coon) e i suoi due figli mentre scoprono la propria connessione con il mondo dei Ghostbusters "al centro di un grande mistero che si riconnette ai film originali" ha confermato il regista Jason Reitman. "Da qualcuno cresciuto da fan del Ghostbuster originale, ho sempre visto il film del 1983 come un'autentica avventura dall'alta posta in gioco."

Per quanto riguarda The Turning, il film racconta la storia di una ragazza (Mackenzie Davis) che viene assunta come tata per occuparsi di due orfani, uno di loro interpretato da Finn Wolfhard, che vivono in un inquietante edificio invaso dagli spiriti. Il film è prodotto da Scott Bernstein, Roy Lee e John Middleton ed è atteso nelle sale americane il prossimo 25 gennaio 2020, mentre non si conosce ancora una data d'uscita ufficiale per il mercato italiano. Per Floria Sigismondi, artista italo-canadese, si tratta del secondo lungometraggio diretto in carriera dopo l'esordio nel 2010 con The Runaways, con protagoniste Kristen Stewart e Dakota Fanning. È però meglio nota e applaudita per la regia di diversi episodi di The Handmaid's Tale e per aver diretto svariati videoclip (tra i quali alcuni di David Bowie).

Quanto è interessante?
4