di

Nel corso di una videointervista concessa a Collider, i due giovani attori del cast di Ghostbusters: Legacy - ovvero Finn Wolfhard e McKenna Grace - hanno confermato che alcune delle sequenze viste nell'ultimo trailer della pellicola di Jason Reitman non sono finite nel montaggio finale e hanno spiegato anche il motivo di queste mancanze.

I due attori hanno risposto alle domande del giornalista di Collider in modo molto maturo e diplomatico non rivelando comunque nulla di quanto attende gli spettatori in sala una volta entrati per guardare il nuovo sequel di Ghostbusters, che arriva al cinema a più di trent'anni dall'ultimo capitolo ufficiale della serie (Ghotbusters II è del 1989). Il giornalista infatti ha chiesto al duo, avendo lui già visto il film in anteprima, come mai nella pellicola sono assenti alcune sequenze che invece erano presenti nei trailer pubblicati finora.

A prendere la parola è stato Wolfhard che ha dichiarato: "Il trailer è fatto dallo studio per far venire la gente al cinema e credo sia per questo che quelle scene siano state messe nel trailer, perché non funzionavano come scene complete; come clip erano grandiose ma non funzionavano quando le guardavi nell'intero film". A quel punto si inserisce McKenna Grace: "C'è tutta una parte di trama diversa da quanto si vede nei trailer, è come se fosse Justice League", con Wolfhard a scherzare: "Sì, una Reitman cut, però vi posso assicurare che quella che vedrete al cinema è già la Reitman cut. E' stata tutta un'idea di Jason, quindi...".

In tanti sperano che Ghostbuster: Legacy possa essere un film all'altezza del franchise. Le premesse ci sono tutte, sebbene le prime recensioni di Ghostbuster Legacy siano state piuttosto tiepide. Insomma, per scoprire come sarà questo nuovo capitolo cinematografico dedicato agli Acchiappafantasmi, non ci resta che attendere il prossimo 18 novembre, giorno in cui sarà nelle sale italiane. Intanto vi lasciamo al nuovo poster di Ghostbusters Legacy.

Quanto è interessante?
2