Ghostbusters: Eddy Murphy doveva essere uno dei protagonisti: cos'è andato storto? - Aggiornata

Ghostbusters: Eddy Murphy doveva essere uno dei protagonisti: cos'è andato storto?
di

Quando nel 1984 uscì il primo capitolo di Ghostbusters tutti si resero immediatamente conto di essere davanti ad un vero e proprio cult, ma cosa sarebbe successo se uno tra Dan Aykroyd, Harold Ramis, Bill Murray, Hudson e Sigourney Weaver fosse stato sostituito da Eddy Murphy? Quale protagonista dell'iconico quartetto avrebbe interpretato?

La risposta è... Non lo sappiamo! Ci dispiace deludervi e siamo amareggiati quanto voi, ma purtroppo questo potrebbe essere uno dei misteri del cinema che non verranno mai svelati.

Il regista Ivan Reitman, infatti, non ha mai rivelato i piani originali per la sceneggiatura della pellicola, che all'inizio prevedeva, oltre a Murphy, nomi totalmente diversi per altri due protagonisti: Aykroyd (Ray Stanz), l'unica tra le prime scelte ad essere confermata, avrebbe dovuto dividere il set anche con John Belushi e John Candy, anche se non è chiaro quale dei tre protagonisti mancanti all'appello sarebbe stato interpretato dai tre attori mai scritturati.

Purtroppo, la prematura morte per overdose di Belushi stravolse interamente i piani, che vennero modificati e reinventati. A questo si aggiunse anche il fervore cinematografico del tempo e la difficoltà di spostarsi da una location all'altra, che impedirono a Murhy di recitare in Ghostbusters e in Beverly Hills Cop in contemporanea, similmente a quanto accaduto a Candy, già scritturato per Splash: Una sirena a New York. Tutti e tre i film uscirono nell'84 a distanza di poche settimane.

Fortunatamente, alla fine le cose sono andate per il meglio e Ghostbusters è diventato il capolavoro che tutti amiamo... Anche se la curiosità di sapere anche questo retroscena continuerà a punzecchiarci di tanto in tanto.

FONTE: sr
Quanto è interessante?
5