Ghostbuster: Legacy, Jason Reitman rivela: "Mio padre ha pianto guardandolo"

Ghostbuster: Legacy, Jason Reitman rivela: 'Mio padre ha pianto guardandolo'
di

Da qualche settimana sono terminati i lavori di post-produzone per Ghostbusters: Legacy, ed è iniziata l'attesa per l'uscita in sala, al momento prevista per il mese di giugno. Le ultime dichiarazioni del regista Jason Reitman fanno pensare che il film conserverà lo spirito (è proprio il caso di dirlo) delle origini del franchise.

Il primo Ghostbusters, datato 1984, è stato infatti diretto da Ivan Reitman, il papà di Jason, così come il sequel del 1989. E stando a quanto ha raccontato il regista del capitolo di prossima uscita, il suo lavoro è stato molto apprezzato in famiglia.

"Mio padre non è uscito molto di casa a causa del Covid" ha detto Jason Reitman a Empire. "Ma ha fatto un test, ha indossato la mascherina ed è andato alla Sony per guardare il film con lo studio. Alla fine, ha pianto e mi ha detto: Sono così orgoglioso di essere tuo padre. Ed è stato uno dei momenti più belli della mia vita."

Un altro aspetto che avvicina Ghostbusters: Legacy ai suoi predecessori è la presenza nel cast di due protagonisti del film originale come Bill Murray e Dan Aykroyd. Jason Reitman ha spiegato anche di aver cercato di dare al suo film lo stesso tono, divertente e al contempo spaventoso, che aveva usato suo padre. "La sensazione a cui mi sono aggrappato è che sebbene sia molto divertente, possa davvero fare paura. È stata la mia prima esperienza con un film dell'orrore."

Se non l'hai ancora fatto, puoi dare un'occhiata alla nuova foto dei giovani Acchiappafantasmi dal set di Ghostbusters: Legacy.

FONTE: film news
Quanto è interessante?
5