Ghost in the Shell: Johansson parla della sfida di interpretare un cyborg

di

Intervistata da MTV News, per Scarlett Johansson è difficile parlare del suo nuovo film, Ghost in the Shell, senza immergersi in alcuni degli stessi dibattiti filosofici al centro del materiale originale, l’innovativo anime di Mamoru Oshii del 1995: che cos'è che ci rende umani? È il nostro essere fisico, o sono le nostre esperienze?

Nel live-action di Ghost in the Shell di Rupert Sanders, Scarlett Johansson interpreta un cyborg creato dal governo conosciuto solo come il Maggiore, il cui corpo è stato sostituito con parti cibernetiche, tranne per il suo cervello umano, che è ancora intatto. "Lei non vive un'esistenza umana", ha detto l'attrice a MTV News durante un evento stampa a Tokyo. "Ma non vive nemmeno un'esistenza completamente robotica."

Johansson non ha descritto il film come una storia di origini, ma più come una "storia di crescita" per il maggiore. La decisione di prendere Johansson nel ruolo del maggiore Motoko Kusanagi ha attirato le ire dei fan che lo hanno criticato come un altro esempio di whitewashing di Hollywood. Tuttavia, Sanders va fiero per la sua decisione, dicendo a MTV News che "Ogniqualvolta scegli qualcuno, qualcun altro criticherà la tua scelta. Io non rimpiango la mia decisione. Scarlett Johansson è la migliore attrice della sua generazione."

Il film ci pone una domanda importante: siamo quello che siamo perché siamo un prodotto del nostro passato, o siamo quello che siamo per l'esperienza che stiamo vivendo ora? Uno dei pochi personaggi a cui il maggiore confida questi tormenti filosofici è Batou (Pilou Asbæk), il suo braccio destro nella task force della Sezione 9. "Credo che Batou sia il personaggio con cui il maggiore sente maggiormente un rapporto umano," ha detto Johansson. "Ha attraversato la tragedia e la perdita della guerra. Ha vissuto un'esperienza molto umana. Attraverso le sue esperienze, il Maggiore sente come se fosse in grado di assorbirne alcune e capire come il passato ha formato la persona che sono."

Con il Maggiore, essendo disconnessa dal suo corpo umano, la sfida per Johansson è diventata "Quella frazione di secondo, quando il tuo cervello sta dicendo al tuo corpo robot di fare qualcosa, cosa si prova?"

Ghost in the Shell uscirà nei cinema il 31 marzo 2017.

FONTE: MTV
Quanto è interessante?
0