George Floyd: John Cusack shock sui social: "Aggredito dalla polizia, filmavo gli scontri"

George Floyd: John Cusack shock sui social: 'Aggredito dalla polizia, filmavo gli scontri'
di

Ormai da giorni gli Stati Uniti sono in fiamme, non solo metaforicamente, dopo l'omicidio di George Floyd e le manifestazioni di protesta che si susseguono in tutto il paese. Anche il mondo dello spettacolo ha preso posizione, come dimostrano le parole di George Clooney. Fanno scalpore anche le accuse di John Cusack nei confronti della polizia.

Nella notte del 31 maggio, l'attore ha pubblicato un breve video su Twitter, raccontando di essere stato aggredito dagli agenti durante una manifestazione di protesta a Chicago. La sua "colpa" sarebbe stata quella di filmare gli scontri, in particolare le immagini di un'auto in fiamme.

"Gli sbirri non hanno gradito che filmassi la macchina in fiamme" ha scritto nel tweet, "e così sono venuti da me con i manganelli, colpendo la mia bici. Ah, c'è anche l'audio."

Le immagini, che si possono vedere nel post in calce alla news, sono piuttosto confuse, anche perché John Cusack cercava di nascondere la videocamera alla vista degli agenti. Si sente in ogni caso qualcuno gridare di allontanarsi, e l'attore rispondere "va bene, va bene". Un successivo, ripetuto rumore metallico farebbe in effetti pensare ai colpi dei manganelli contro la bicicletta.

In un tweet successivo, l'attore ha confermato che la polizia ha utilizzato lacrimogeni e spray al peperoncino durante gli scontri, che sono durati per tutta la notte. "Sarei molto sorpreso se si rivelasse una cosa da uno o due giorni soltanto" ha aggiunto.

Per quanto riguarda la carriera artistica di John Cusack, nelle ultime settimane abbiamo saputo che il protagonista di Alta Fedeltà sarà nel cast di My only sunshine con Simon Pegg e J.K. Simmons.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
4