George Clooney, la star di Paradiso Amaro e Burn After Reading: "Ho pensato al suicidio"

George Clooney, la star di Paradiso Amaro e Burn After Reading: 'Ho pensato al suicidio'
di

Questa sera George Clooney torna in tv con ben due film, Paradiso Amaro e Burn After Reading, confermando ancora una volta di essere uno degli attori più prolifici del panorama internazionale, ma a quanto pare, le cose non sempre al noto interprete sono andate per il verso giusto.

A rivelarlo è stato lo stesso George Clooney che, nel corso di un'intervista rilasciata a Rolling Stone diverso tempo fa, ha ammesso di aver addirittura pensato al suicidio. Tutto sarebbe nato da un incidente avvenuto nel 2005 nel corso delle riprese di Syriana, film che gli è valso l'anno successivo anche un Oscar come miglior attore non protagonista.

Durante la produzione di questa pellicola l'attore si sarebbe infortunato alla schiena in modo talmente pesante, da perdere addirittura liquido spinale dal naso. Questo avvenimento ha segnato così profondamente George Clooney sia dal punto di vista fisico che mentale, da indurlo a pensare al peggiore degli atti.

"Ero a un punto in cui ho pensato: 'Non posso esistere così. Non posso davvero vivere'. Ero steso in un letto d'ospedale, con un gesso sul braccio, non potevo muovermi, avevo dei mal di testa così forti che mi sembrava di avere un infarto, e per un breve periodo di tre settimane, ho cominciato a pensare: 'Potrei dover fare qualcosa di davvero drastico a questo proposito'. Ho pensato al suicidio. Ma non ho mai pensato che ci sarei arrivato. Vedi, ero in un posto in cui stavo cercando di capire come sopravvivere".

Per fortuna un'operazione ha risolto in parte il problema anche se purtroppo i dolori alla schiena sono proseguiti per molto tempo.

FONTE: La Stampa
Quanto è interessante?
3