Gene Hackman e Wesley Snipes erano in lizza per il ruolo di Al Powell in Die Hard

INFORMAZIONI FILM
di

Wesley Snipes e Gene Hackman avrebbero potuto interpretare il ruolo chiave di Al Powell nel classico action Die Hard. Il primo film del franchise, Die Hard - Trappola di cristallo, è riconosciuto come uno dei cult degli anni '80 nel genere anche ad un eroe riconoscibile e ben definito come John McClane (Bruce Willis).

A differenza dell'eroismo muscolare di Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone o Chuck Norris, il John McClane di Bruce Willis è un poliziotto tradizionale. Ha un matrimonio fallito alle spalle e ha dovuto superare il dolore per andare avanti.
Un eroe umano che all'epoca fece breccia nel cuore di molti spettatori ma la ripetitività del franchise è forse tra i motivi per cui Die Hard ha sofferto così tanto negli ultimi anni. Se il secondo e il terzo film hanno comunque lasciato un buon ricordo, sia Die Hard - Vivere o morire (2007) che Die Hard - Un buon giorno per morire (2013) sono considerati i punti più bassi della saga, con Bruce Willis visibilmente svogliato nell'interpretare ancora il ruolo di McClane.
Il prossimo film di Die Hard, il sesto, sembra che vedrà John McClane indagare su un caso del passato. E a trent'anni dall'uscita del primo film, è stata organizzata una proiezione speciale alla presenza di Reginald VelJohnson, Bonnie Bedelia (Holly Gennaro McClane) e lo sceneggiatore Steven E. Souza. Nel corso dell'evento, VelJohnson ha ricordato alcuni degli altri attori in lizza per il suo ruolo di Al Powell:"All'epoca vivevo a New York e andai a fare un provino. C'erano molti attori famosi. Non voglio dire chi c'era ma ero disperato, c'era anche Wesley Snipes. Tra le persone che c'erano prima mi avevano riferito di Gene Hackman, che ottenne il ruolo ma poi ci furono dei problemi e scelsero di lanciare uno sconosciuto per quella parte".
Reginald VelJohnson, in Italia soprattutto ricordato per il ruolo del capofamiglia nella serie Otto sotto un tetto, fece un ottimo lavoro ed è difficile ora immaginare Al Powell interpretato da un altro attore. Anche l'intesa con Bruce Willis, nonostante i due condividessero solo una scena, fu molto buona. Probabilmente Gene Hackman avrebbe interpretato Al Powell come una figura autoritaria, burbera e senza fronzoli. Sarebbe stato fantastico ma sarebbe stata in ogni caso un'interpretazione diversa del personaggio. Wesley Snipes era agli inizi della carriera quando partì il progetto di Die Hard e probabilmente la sua performance sarebbe stata più vicina ad un Powell in versione recluta, come quello che appare nel romanzo Nulla è eterno, Joe, da cui Trappola di cristallo è stato adattato. Nonostante Die Hard rimanga un classico è difficile essere ottimisti sul futuro del franchise, anche in relazione al recente calo di Bruce Willis nel genere action negli ultimi anni.

FONTE: ScreenRant
Quanto è interessante?
0