Gary Oldman nei guai: gli fanno causa per L'ora più buia, ecco perché

Gary Oldman nei guai: gli fanno causa per L'ora più buia, ecco perché
di

Variety riporta che l'autore Ben Kaplan (History Channel) ha intentato una causa alla Corte Superiore di Los Angeles. Kaplan qualche anno fa aveva scritto la sua versione della sceneggiatura di un film su Winston Churchill trovando un accordo messo nero su bianco con Gary Oldman, che poi avrebbe abbandonato il progetto nel marzo 2015.

Secondo la versione di Kaplan, L'ora più buia, il film che in seguito vide Gary Oldman nei panni di Churchill, prende in prestito alcune scene dal suo script.
Ad esempio una sequenza in cui Churchill (Oldman) cerca di convincere un gatto ad uscire da sotto il letto.
L'esposto presentato da Kaplan - che avrebbe iniziato a scrivere la sceneggiatura nel 1999 e l'avrebbe registrata alla Writers Guild of America nel 2002 - sostiene che lo script contenga anch'esso il dettaglio che Churchill avrebbe avuto l'idea dell'armata civile britannica in aiuto per l'evacuazione di Dunkirk durante la Seconda Guerra Mondiale così come entrambe le sceneggiature condividerebbero un arco narrativo che termina con Churchill che pronuncia il suo celebre discorso:"Noi combatteremo sulle spiagge".
Secondo l'accusa di Kaplan, Gary Oldman e il suo team avrebbero avuto accesso a tre versioni del suo script e ci sarebbe stata una 'falsa designazione d'origine' ai sensi della legge federale sui marchi, 'in quanto violazione implicita del contratto, pratiche commerciali sleali e interferenza con il contratto'.
Insieme a Gary Oldman sono chiamati in causa l'agente e manager dell'attore, NBCUniversal, Working Title e Focus Features.
Stranamente lo sceneggiatore di L'ora più buia, Anthony McCarten, non è stato tirato in causa.
Su Everyeye trovate la recensione di L'ora più buia e un approfondimento su Joe Wright.

Quanto è interessante?
2