Frozen 3: il sequel Disney sarà ambientato in estate?

Frozen 3: il sequel Disney sarà ambientato in estate?
di

Dopo il successo di Frozen - Il regno di ghiaccio e Frozen II, una teoria che circola sul web vorrebbe il secondo sequel ambientato nell'unica stagione che sinora non è stata rappresentata nel franchise, ovvero l'estate. Al momento Frozen 3 rimane una possibilità, considerati gli ottimi riscontri al box-office dei primi due film.

Nei primi due film le stagioni hanno rappresentato metaforicamente il viaggio di Anna e Elsa. Frozen 3 potrebbe rappresentare la stagione che simboleggia il romanticismo, la libertà e la crescita.
I ruoli di Anna e Elsa potrebbero essere cambiati, con Anna come personaggio principale, visto che è la stagione nella quale è nata.
Visto che l'estate è anche il momento in cui la natura fiorisce, la connessione di Elsa con gli elementi non farebbe altro che rafforzarsi e consentirle di raggiungere il suo pieno potenziale come quinto spirito mediatore, tra il mondo naturale e la civiltà umana.

La teoria che circola si riferisce anche al possibile orientamento sessuale di Elsa, personaggio che sin dal primo film è diventato un simbolo per la comunità LGBTQ+ in quanto prima principessa Disney a non essere spinta a trovare il suo principe, non è conforme alle norme sociali e vive un percorso personale di auto-accettazione.
L'ipotesi di un Frozen 3 ambientato nel bel mezzo dell'estate è sicuramente una possibilità affascinante e vedremo se si potrà concretizzare.
Su Everyeye trovate la recensione di Frozen - Il regno di ghiaccio e la recensione di Frozen II - Il segreto di Arendelle.

FONTE: Screenrant
Quanto è interessante?
4