Free State of Jones, la scommessa persa di Matthew McConaughey dopo l'Oscar

Free State of Jones, la scommessa persa di Matthew McConaughey dopo l'Oscar
di

Questa sera su Rai Movie andrà in onda alle 21:10 il dramma storico Free State of Jones, progetto fortemente voluto da Matthew McConaughey all'indomani della sua vittoria ai Premi Oscar come miglior attore per Dallas Buyers Club; tuttavia, la pellicola di Gary Ross non ottenne i risultati prefissati né dalla critica né dal pubblico.

All'indomani della vittoria ai Premi Oscar come miglior attore nel 2014 per Dallas Buyers Club, Matthew McConaughey veniva da un successo per la sua carriera senza precedenti dopo circa un decennio impiegato a fare il protagonista in film sentimentali o strappalacrime rivolti principalmente a un pubblico generalista. La svolta dei primi anni '10 trovò il suo apice proprio con la ambita statuetta e con la partecipazione a film come The Wolf of Wall Street (altra candidatura) e soprattutto nel blockbuster fantascientifico di Christopher Nolan, Interstellar.

Free State of Jones fu quindi il nuovo progetto per l'attore texano che sperava di bissare con un'altra candidatura agli Academy Awards. Tuttavia, il film di Gary Ross uscì in sordina e non fu aiutate dalle blande recensioni della critica che arrivarono in seguito e che indicavano un'interpretazione di livello di McConaughey al servizio di un film spento e con poco ritmo, pur trattando un argomento storico importante e poco conosciuto.

Alla fine dei giochi Free State of Jones si rivelò un gigantesco flop commerciale per la STX Entertainment che produsse il film, arrivando a incassare solamente 25 milioni di dollari in tutto il mondo non riuscendo minimamente a recuperare le perdite, dato che il budget stanziato era stato di 65 milioni di dollari.

Non andò meglio per le due pellicole successive dell'attore, Gold e Serenity, altri pesanti flop nella sua carriera. Un vero peccato...

Quanto è interessante?
1