Free Guy e Ryan Reynolds volano al botteghino, crollo totale per The Suicide Squad

Free Guy e Ryan Reynolds volano al botteghino, crollo totale per The Suicide Squad
di

Free Guy dei 20th Century Studios ha sorpreso tutti al botteghino USA questo fine settimana, guadagnandosi la testa della classifica e superando il debutto della scorsa settimana di The Suicide Squad, che invece ha subito un drastico crollo nel suo secondo week-end di programmazione.

Il film con Ryan Reynolds ha guadagnato $28,4 milioni di dollari da 4.165 location, superando così i $26,2 milioni di dollari incassati dal cinecomic di James Gunn, che però è classificato R (rispetto al PG-13 di Free Guy). Più che il confronto diretto tra le due pellicole però a sorprendere è stato il comportamento di entrambe: gli analisti infatti avevano escluso un'apertura superiore ai $20 milioni per la commedia con Ryan Reynolds, inquadrandola più verso i $15-19 milioni, e probabilmente la sorprendente cifra incassata è arrivata grazie al fatto che Free Guy, a differenza di tutte le altre uscite della Warner Bros. e della Disney di quest'anno, non è stato distribuito contemporaneamente al cinema e in streaming, ma ha beneficiato della stessa strategia che verrà adottata per Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings, ovvero 45 giorni di esclusività in sala prima del debutto su Disney+.

Al contrario The Suicide Squad, che negli Stati Uniti è disponibile anche su HBO Max senza costi aggiuntivi fin dal giorno della sua uscita nei cinema, ha visto un crollo senza pari nel suo secondo fine settimana: rispetto agli incassi del debutto, il film di Gunn ha guadagnato $7,7 milioni di dollari, ovvero un -70%: il totale nazionale su 10 giorni ammonta ora a $42,8 milioni e un posto n. 5 nelle classifiche.

Ricordiamo che Ryan Reynolds ha svelato che la Disney vuole già il sequel di Free Guy, mentre la Warner Bros. ha anticipato che il regista James Gunn tornerà in casa DC Films dopo aver completato le riprese di Guardiani della Galassia 3.

Quanto è interessante?
3