Star Wars

Per Frank Oz il modo in cui parla Yoda è noioso: volete sapere perché?

di

A dare voce e movimento ad uno dei personaggi più importanti nell'economia della saga di Star Wars è Frank Oz. Oltre ad essere un saggio e abile Jedi, Yoda è famoso in tutto il mondo per questo suo modo di parlare alquanto particolare, dal momento in cui la costruzione delle sue frasi è articolata utilizzando i verbi dopo l'oggetto e il soggetto.

Cosa ne pensa di questa peculiarità l'artista inglese? Su Reddit è lui stesso a spiegarcelo:

"Mi annoierebbe questo stile di conversazione se non ci fosse dietro una ragione seria e motivata. E questa motivazione effettivamente esiste".

Nel corso del Q&A Oz ha speso inoltre parole positive per il suo partner Mark Hamill (Luke Skywalker), additandolo, assieme al resto degli sceneggiatori, come la mente dietro alcuni dialoghi che i due personaggi hanno intrattenuto nel corso delle sequenze girate assieme:

"È stata una sfida e al tempo stesso una gioia tornare ad interpretare Yoda (in Star Wars: Gli Ultimi Jedi, ndr). Se non fosse stato per Mark e per il suo aver creduto fortemente nel personaggio, Yoda non sarebbe stato lo stesso Yoda che noi oggi conosciamo. Penso che Mark abbia fatto un lavoro splendido ne Gli Ultimi Jedi".

In Star Wars: Gli Ultimi Jedi Frank Oz è ritornato a prestare i movimenti per il pupazzo di Yoda nella scena in cui si presenta come fantasma di Forza a Luke, ma in post-produzione sono stati riportati anche alcuni ritocchi in CGI.

Chiudiamo con un parallelismo interessante messo in luce dall'esperto di lingue dell'Università di Queen Mary di Londra, David Adger. Secondo quest'ultimo il modo di parlare di Yoda potrebbe essere comparato alla lingua hawaiana poichè presenta alcune similitudini nella costruzione della frase. Forse può essere questa la ragione di cui parlava Oz?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
8