La Francia conferma le nuove regole per l'ammissibilità dei film agli Oscar

La Francia conferma le nuove regole per l'ammissibilità dei film agli Oscar
di

Il CNC (Centre National du Cinéma), l’organizzazione incaricata di stabilire le regole per la selezione dei film francesi da presentare nella corsa agli Oscar, ha confermato alcuni cambiamenti nelle linee guida.

Secondo le nuove regole, i film potranno avere delle proiezioni in tiratura limitata prima della loro uscita ufficiale nelle sale, sfruttando una sorta di visto temporaneo del CNC. Ciò consentirà la presentazione di alcuni film in uscita in inverno entro la scadenza del 30 settembre, in modo da poter partecipare alla selezione per il film da far concorrere agli Oscar. Le proiezioni dovranno avvenire per sette giorni consecutivi.

Questo cambiamento sarà utile, per esempio, ad alcuni film francesi che saranno presentati nei festival autunnali (Venezia, Toronto, San Sebastian), che potranno così essere presi in considerazione dal comitato per gli Oscar. "Grazie a questa evoluzione, il comitato di selezione avrà più film tra cui scegliere, compresi quelli che usciranno in autunno, per trovare il film ideale per rappresentare il cinema francese in questa prestigiosa gara" ha commentato Frédérique Bredin, presidente del CNC.

Il CNC ha anche rivisto la composizione del suo comitato di selezione per gli Oscar, con l'inclusione di sei professionisti del settore - due cineasti, due produttori e due dirigenti commerciali internazionali - che saranno nominati ogni anno dal ministro della Cultura. Thierry Fremaux, direttore del Festival di Cannes, ha deciso di rimanere nel comitato, mentre nelle settimane scorse era sembrato orientato a lasciare.

Proprio lo scorso maggio, col Festival di Cannes, è ufficialmente partita la corsa agli Oscar 2020. La cerimonia si terrà il prossimo 9 febbraio e a quanto pare non avrà un conduttore.

FONTE: variety
Quanto è interessante?
3