Che film è Drive my car? Scoprite l'opera che ha stregato Cannes, ora al cinema in Italia

Che film è Drive my car? Scoprite l'opera che ha stregato Cannes, ora al cinema in Italia
di

Che anno è stato per Ryusuke Hamaguchi: poche settimane dopo l'uscita in Italia de Il gioco del destino e della fantasia, il regista giapponese torna in sala nel Bel Paese con Drive my car, uno dei migliori film degli ultimi anni.

Distribuito sempre dall'ottima Tucker Film e presentato all'ultimo Festival di Cannes, dove è stato premiato per la miglior sceneggiatura, Drive my car è un adattamento dell'omonimo racconto di Haruki Murakami, contenuto nella raccolta "Uomini senza donne", che però Hamaguchi piega alla sua volontà e in più di un senso rivoluziona per glorificare, oltre alle parole, soprattutto le immagini .

Con questo suo nuovo lungometraggio, il secondo del 2021, Hamaguchi si conferma uno degli autori internazionali più interessanti in circolazione, grazie ad un modo tutto suo e a dir poco incredibile di agire contemporaneamente sui personaggi e sugli spettatori mediante l'uso del dialogo: forse, coi dovuti distinguo, solo Tarantino è in grado di usare in questo modo le battute per rivelare i propri personaggi, ed è forse dal cinema di Abbas Kiarostami che certe immagini apparentemente normalissime non arrivavano ad un livello di lirismo tale da riuscire a vibrare con l'al di qua dello schermo. Costruito sulla grande narrazione in blocchi che già reggeva i suoi tre lungometraggi precedenti, Drive my car è un film-fiume di spazi e sugli spazi (interni ed esterni, la Saab 900 rossa già iconica, il teatro) ma anche un'elegia della vita e della rappresentazione e della rappresentazione come momento fondamentale della vita. Soprattutto però, misteriosamente e magicamente, pur preso tra migliaia di parole e numerose lingue diverse Drive my car è soprattutto un film sul silenzio, sul suo valore immenso e la sua profondissima risonanza.

Per altri approfondimenti sul più recente cinema asiatico, recuperate la nostra recensione di Limbo, nuovo thriller di Hong Kong che ha debuttato in Italia durante il Festival di Udine.

Quanto è interessante?
2