Netflix

Fear Street 3, ecco come Pulp Fiction ha ispirato il gran finale della trilogia Netflix

Fear Street 3, ecco come Pulp Fiction ha ispirato il gran finale della trilogia Netflix
di

Disponibile da ieri su Netflix, il capitolo finale della trilogia di Fear Street non si è limitato a trasportare la storia indietro al 1966, ma ha stupito gli spettatori con un importante cambio nella struttura narrativa, riportando l'azione in parte nel 1994.

Una scelta che, come spiegato dalla regista Leigh Janiak, è stata fortemente influenzata dalla rivoluzione tarantiniana rappresentata da Pulp Fiction. "Mentre stavamo ancora lavorando alla sceneggiatura, ho pensato 'Fanculo, stiamo già facendo qualcosa di strano e nuovo con questi film, perché non farlo?'", ha dichiarato la filmmaker a IndieWire.

"Ero già appassionata di film da giovane, ma quando è uscito Pulp Fiction ho detto 'Oh, questo è qualcos'altro'. Avevo 14 anni o qualcosa del genere. Era un livello successivo, e mi sono sentita esaltata da quella strana struttura e quelle didascalie. Ho sentito che questo potesse essere il momento giusto per rendere omaggio a quel tipo di Tarantino degli anni '90. Lo adoro. È uno dei miei momenti preferiti della trilogia. Penso che sia divertente e che ti faccia dire tipo 'Oh, cazzo'"

Vi ricordiamo che potete trovare tutti i capitoli della trilogia su Netflix, compreso Fear Street Parte 3: 1966. Nel frattempo vi lasciamo a tutti gli easter egg di Feart Street Parte 2: 1978.

FONTE: IndieWire
Quanto è interessante?
2