Fast & Furious, John Cena nella bufera dopo un'intervista oltraggiosa in Cina: Mi scuso

Fast & Furious, John Cena nella bufera dopo un'intervista oltraggiosa in Cina: Mi scuso
di

John Cena ha attirato una valanga di polemiche su di se durante un'intervista promozionale di Fast & Furious 9, che l'attore ha tenuto in queste ore a Taiwan.

Il nuovo capitolo della saga con Vin Diesel è uscito in Cina e in altri mercati, fra i quali proprio quello di Taiwan, dove Cena è stato ospite dell'emittente taiwanese TVBS. Nel corso della chiacchierata, John Cena ha dichiarato che "Taiwan è stato il primo paese in cui F9 è uscito", e queste parole sono bastate a scatenare l'opinione pubblica in Cina, dove Taiwan è considerata un territorio separatista. La polemica è stata così aspra in queste ore, che John Cena è dovuto comparire sul social network asiatico Weibo per scusarsi, parlando perfino in mandarino:

Nel suo video di scuse pubblicato sulla piattaforma, l'attore ha detto: "Mi dispiace per il mio errore. Devo dire ora che si tratta di una cosa molto, molto, molto, molto importante, e che amo e rispetto la Cina e il popolo cinese". Cena non ha fatto riferimento a Taiwan nel video né ha discusso l'intervista per TBVS in alcun modo; l'attore ha anche notato che di recente "ha dovuto fare molte interviste" e che a "commesso un errore".

Per chi non lo sapesse, Taiwan è un'isola democratica autogestita, ma la Cina la rivendica come suo territorio sovrano nonostante le due parti siano state governate separatamente dalla fine di una guerra civile di molti anni fa. Pechino considera ogni suggerimento di indipendenza di Taiwan come una 'bandiera rossa' e ha sempre cercato di usare il proprio potere economico per controllare i discorsi sull'argomento. Il fatto che John Cena abbia dovuto scusarsi per le sue parole sottolinea quanto Hollywood faccia affidamento, ora più che mai, sul mercato cinese.

Per altri approfondenti, ecco quando uscirà Fast & Furious 9 in Italia.

FONTE: CNN
Quanto è interessante?
1