La famiglia, tutti i retroscena sul film di Ettore Scola con Vittorio Gassman

La famiglia, tutti i retroscena sul film di Ettore Scola con Vittorio Gassman
di

In occasione del ventennale della scomparsa di Vittorio Gassman, questa sera torna nelle televisioni italiane La famiglia, dramma del 1987 firmato da Ettore Scola che racconta una saga familiare attraverso settant'anni di storia del nostro paese.

Presentato in concorso al 40° Festival di Cannes, il film è ambientato dal 1906 al 1986 e segue le vicende di una famiglia borghese del rione Prati di Roma, dal battesimo del protagonista Carlo al suo ottantesimo compleanno.

Di seguito, potete trovare alcuni retroscena sul dietro le quinte della pellicola:

  • Alcuni personaggi sono interpretati da attori diversi anche all'interno della stessa parte. Nella parte 3, per esempio, dove Beatrice è interpretata da Cacilia Dazzi, il suo specchietto del tutto rifletto il viso di Stefania Sandrelli. Durante la quinta parte, invece, Carlo è interpretato inizialmente da Andrea Occhipinti, che poi viene sostituito da Vittorio Gassman.
  • Il cognome di Carlo non viene rivelato per tutta la durata della pellicola. Tuttavia, Scola ha rivelato di essersi ispirato al suo insegnante Carlo Salinari.
  • Il ruolo di Adelina fu inizialmente affidato a Susanna Huckstep, ma lei rifiutò per partecipare a Miss Universo e venne sostituita da Ilaria Stuppia.
  • Carlo Dapporto nel film è doppiato dal figlio Massimo, che interpreta Giulio da giovane. Scola infatti preferì che il personaggio avesse la stessa voce in entrambe le versioni.
  • L'appartamento del film è situato nel rione romano di Prati, ma l'indirizzo citato (Via Scipione l'Emiliano 45) in realtà non esiste. Tuttavia, il nome di antico romano è plausibile per la zona.

Il film, lo ricordiamo, andrà in onda su La7 alle ore 21.15. Per altri approfondimenti, qui potete trovare la nostra recensione de La famiglia.

Quanto è interessante?
1

Altri contenuti per La famiglia