Ex Machina trionfa al British Independent Film Arwards

di

Alex Garland e il suo debutto alla regia Ex Machina sono i vincitori del British Independent Film Awards del 2015, conclusosi ieri con l'ultimo premio da assegnare. Garland porta con sé quattro premi totali dalla manifestazione, tra cui quello per la miglior regia e la miglior sceneggiatura.

Immediatamente dopo Garland, che negli anni si era fatto notare come sceneggiatore dei film diretti da Danny Boyle, col quale aveva creato un'ottima sinergia soprattutto in 28 giorni dopo, si classifica Lenny Abrahamson con Room, che è stato nominato per il premio come Best International Independent Film, andato a Garland. A Tom Hardy il premio di miglior attore per il suo ruolo in Legend e Saiorse Ronan ha vinto il premio come miglior attrice per Brooklyn.

Brandan Gleeson ha ottenuto il premio come miglior attore non protagonista per Suffragette, mentre Domhnall Gleeson, suo figlio, è stato nominato per il suo ruolo in Brooklyn. Il miglior documentario va, invece, a Dark Horse: The Incredible True Story of Dream Alliance. Tra i debuttanti più promettenti, infine, Abigail Hardingham con Nina Forever, che si permette di togliere la palma di vincitore di questa categoria a Garland, che pur essendo di fatto un debuttante alla regia difficilmente si può definire un novizio dell'industria e che, soprattutto, può ritenersi soddisfatto dei risultati del suo Ex Machina. In Italia il film è stato distribuito dal 30 luglio scorso, mostrato in anteprima a Bari il 23 marzo nel corso del Bari International Film Festival.

Quanto è interessante?
0