Marvel

Gli Eterni, il produttore spiega quella decisione di Kingo: 'Non volevamo farlo redimere'

Gli Eterni, il produttore spiega quella decisione di Kingo: 'Non volevamo farlo redimere'
di

Tra chi lo piazza tra i migliori film del Marvel Cinematic Universe e chi cerca di scovarne ogni singolo difetto, Gli Eterni non sta certo mancando di far discutere i fan: tra gli argomenti più chiacchierati, ad esempio, c'è una controversa decisione presa da Kingo durante uno snodo cruciale della storia del film di Chloe Zhao.

Stiamo parlando del momento in cui il personaggio di Kumail Nanjani decide di non prendere posizione nella disputa tra Ikaris e il resto degli Eterni sulla necessità di seguire o meno la strada tracciata da Arishem: a spiegare la scelta degli sceneggiatori è intervenuto il produttore Nate Moore (lo stesso che, in queste ore, ha parlato della possibilità di pubblicare il documentario di Karun).

"Credo che [fargli prendere posizione] sarebbe stato incoerente con ciò che è Kingo. Se guardate bene il film, in nessun momento lui sembra essere completamente d'accordo con il loro piano. È un personaggio molto deciso per quanto riguarda le cose in cui crede. Di nuovo, per noi questo è un film parecchio basato sulla fede e sui propositi. Non volevamo prendere... Non voglio dire la strada più facile, ma la strada più prevedibile della redenzione, perché non credo che lui si sarebbe fatto vedere durante la battaglia finale" sono state le parole di Moore.

Cosa ne pensate? Vi trovate d'accordo con questa gestione del personaggio? Fatecelo sapere nei commenti! Lo sceneggiatore, intanto, ci ha fornito alcuni chiarimenti su Ego e la sua natura di Celestiale.

Quanto è interessante?
4