Eternals, ecco come il team VFX ha reso Makkari diversa dagli altri velocisti

Eternals, ecco come il team VFX ha reso Makkari diversa dagli altri velocisti
di

Come sappiamo, Eternals ha introdotto Makkari, la prima supereroina sorda del MCU. Il suo potere è quello della velocità, qualcosa di non particolarmente nuovo. Questo ha portato a confronti con Quicksilver, di cui è decisamente superiore, o con il velocista della DC, Flash. La differenza sostanziale sta nello stile di corsa di Makkari.

A dare vita agli effetti speciali che ne sono responsabili è il team di Weta Digital, guidato dal supervisore dei VFX Matt Aitken e dal supervisore dell'animazione Sidney Kombo-Kinombo. E' proprio nella loro spiegazione degli effetti con cui hanno reso la velocità del personaggio interpretato da Lauren Ridloff che riscontriamo la grande differenza tra Makkari e The Flash a livello visivo. L'analisi in particolare coinvolge la scena in cui il personaggio di Ridloff corre intorno al pianeta.

Come spiegato dal team, generalmente si usano effetti visivi applicati su immagini in cui gli attori corrono lentamente sul posto. Nel caso di Makkari, invece, è stato usato un doppio digitale di Ridloff per la scena in questione. Dunque tutta la sequenza è stata generata dal computer, fino al momento in cui lei scivola per fermarsi.

"Riuscire ad animare un personaggio in modo che possa sembrare che si muova a migliaia di miglia all'ora, senza che le sue gambe facciano solo una specie di assurdo movimento circolare in stipe Beep Beep (Road Runner) è un'arte che Sidney e il suo team, ovviamente, hanno superato", ha dichiarato Aitken.

Si è poi discusso della rapidità di spostamento del personaggio negli scontri. La scelta è stata quella di lasciare che l'attrice sia inquadrata mentre il suo personaggio appariva in altri punti, confondendo il suo avversario. "Era quell'idea tipo, 'Ok, la persistenza visiva della sua presenza in un posto è qualcosa che vedi, ma in realtà è già lì,' questo è ciò che abbiamo provato a fare qui, e non potevamo davvero espanderci come e quanto avremmo voluto, perché la storia non lo permetteva, ma ci sono alcuni momenti in cui abbiamo provato a farlo", ha aggiunto Kombo-Kinombo.

Cosa ne pensate della tecnica utilizzata per Makkari? La trovate più efficace a livello visivo? Fatecelo sapere nei commenti!

FONTE: COMICBOOK
Quanto è interessante?
6