Eternals, arrivano nuove immagini di una scena eliminata con Harry Styles!

Eternals, arrivano nuove immagini di una scena eliminata con Harry Styles!
di

Harry Styles è ufficialmente nell'MCU. Lo abbiamo scoperto in una scena post credits di Eternals, in cui il cantante appare nei panni di Eros, noto anche come Starfox. Tuttavia adesso arriva un'altra notizia: avremmo infatti dovuto vedere il personaggio anche in un'altra scena del film eliminata.

A farcelo vedere è Lia McHugh, interprete di Sprite nel film, che ha pubblicato delle foto su Instagram (che troverete in fondo all'articolo) in cui appare proprio insieme a Styles e a Richard Madden. I tre indossano una tunica identica, che il gruppo ha utilizzato nella scena d'apertura di Eternals. Si tratta di una sequenza in cui l'interprete di Eros non appare, ed è questo che ci fa comprendere che molto probabilmente l'altra scena del film in cui lo avremmo potuto vedere potesse essere proprio questa.

L'inserimento di Eros nell'MCU ha stupito tutti. Si tratta di un personaggio molto interessante, ma anche molto problematico se si ragiona in termini di casting, come ammesso dal produttore di Eternals Nate Moore. "Quando abbiamo deciso di inserire Eros, l'idea di un giovane i cui poteri sono la seduzione e il controllo delle emozioni, è stata una richiesta davvero specifica per qualunque talento. E si è parlato dello scambio di genere, perché davvero Eros non deve essere un ragazzo, anche se lo è, eppure potrebbe essere qualsiasi cosa."

Sicuramente Chloé Zhao è stata determinante nella scelta. La regista è infatti una grande fan di Harry Styles, e lo ha trovato subito perfetto per il ruolo. Zhao ha dovuto superare i pregiudizi della produzione, che una volta incontrato il cantante/attore, lo ha ritenuto la scelta ideale. "Adoro questo ragazzo. Non so bene per quale motivo. Lo adoro. È divertente. È affascinante. È gentile con chiunque. È una specie di Eros" ha ammesso Moore. Styles, ovviamente, ha subito colto la palla al balzo, facendo il suo ingresso nell'MCU. Un rischio, come ammesso anche dal produttore, che in verità coinvolgeva più il cantante che la Marvel. Ma che, speriamo, sia valsa la pena correre.

FONTE: COMICBOOK
Quanto è interessante?
2