L'esorcista, William Friedkin dice no al remake: "Non ci sono soldi e motivazioni"

L'esorcista, William Friedkin dice no al remake: 'Non ci sono soldi e motivazioni'
di

Alcuni mesi fa vi avevamo parlato di un possibile remake de L'esorcista ma sembra che William Friedkin, non verrà in alcun modo coinvolto in questo progetto che vedrà la luce nel prossimo 2021.

Su Twitter il regista ha smentito le voci di una sua partecipazione alla produzione, sostenendo che attualmente non ci sono nè i fondi nè le motivazioni valide per realizzare un lavoro degno di nota: "Gira voce su IMDb che sia coinvolto in una nuova versione de l'Esorcista. Questa non è una voce, è una menzogna totale. Non ci sono abbastanza soldi o motivazione al mondo per convincermi a farlo".

In effetti, Friedkin non è stato coinvolto in nessuno dei film spin-off de l'Esorcista, tra cui Dominion: Prequel to the Exorcist, diretto da Paul Schrader e distribuito nel 2005. L'ultimo lungometraggio di Friedkin, tuttavia, è stato Il diavolo e padre Amorth , un documentario su un prete, padre Gabriele Amorth, mentre esegue il suo nono esorcismo su una donna italiana. Chiaramente questo argomento lo affascina ancora. All'inizio di quest'anno è uscito il documentario di Alexandre O. Philippe, Leap of Faith: William Friedkin on The Exorcist, che ci fa fare un salto nei lavori di produzione del 1973 che, secondo quanto riferito, ha mandato in delirio gli spettatori.

Se anche voi apprezzate il genere, date un'occhiata a questo nostro approfondimento su L'Esorcista.

FONTE: indiewire
Quanto è interessante?
3