L'Esorcista: la Blumhouse vorrebbe un sequel nello stile di Halloween

L'Esorcista: la Blumhouse vorrebbe un sequel nello stile di Halloween
di

Lo scorso dicembre la Blumhouse aveva annunciato di essere al lavoro su un sequel de L'Esorcista, il cult horror del 1973 diretto da William Friedkin e divenuto campione d'incassi all'epoca, generando vari sequel che però non hanno mai raggiunto lo status dell'originale. In una nuova intervista Jason Blum ha aggiornato sul progetto.

Il sequel attualmente in lavorazione è stato pensato appositamente per David Gordon Green e l'intenzione sarebbe quella di ridare vita al franchise nello stesso modo in cui il regista e il produttore Blum hanno resuscitato il franchise di Halloween negli ultimi anni.

In una nuova intervista, Jason Blum ha chiarito meglio le sue intenzioni circa il sequel de L'Esorcista: "Voglio fare un film che funzioni per entrambi i tipi di pubblico, voglio fare un film per quelle persone che conoscono e amano L'Esorcista e sono al momento furiose per il fatto che noi stiamo realizzando questo nuovo e si trascineranno comunque al cinema. Ma voglio che escano dalla sala felici. E poi voglio fare un film che piaccia davvero anche a quelle persone che non hanno mai sentito parlare de L'Esorcista. Penso che una cosa simile l'abbia fatta David con Halloween. Penso lo rifarà con questo. Anche con L'Esorcista".

Nonostante William Friedkin si sia sempre detto contrario a un remake de L'Esorcista, questo della Blumhouse pare sarà un sequel diretto dell'originale nello stesso modo in cui Halloween del 2018 era un sequel diretto del primo Halloween del 1978 sempre con Jamie Lee Curtis protagonista (e che a settembre riceverà il Leone d'Oro alla carriera presentando in anteprima mondiale il nuovo Halloween Kills).

A tal proposito potete recuperare anche il nuovo trailer ufficiale di Halloween Kills.

Quanto è interessante?
3