In C'era una volta a Hollywood c'è un insulto scritto da Burt Reynolds!

In C'era una volta a Hollywood c'è un insulto scritto da Burt Reynolds!
di

Come tutti probabilmente ricorderete, Burt Reynolds avrebbe dovuto prender parte a C'era una volta a Hollywood, l'attesissimo film di Quentin Tarantino in uscita nelle nostre sale il prossimo 19 settembre.

L'attore, però, non fece in tempo a registrare la sua parte per il film: Burt Reynolds fu infatti stroncato da un infarto lo scorso 6 settembre 2018 all'età di 82 anni, soltanto un mese prima dell'inizio delle riprese. Pare, però, che l'attore di Un tranquillo Weekend di Paura abbia comunque in qualche modo impresso la propria impronta sul nuovo lavoro di Tarantino.

Durante la scena del combattimento tra Bruce Lee e lo stuntman interpretato da Brad Pitt, infatti, Lee si rivolge a Cliff dicendogli: "Sei un po' troppo carino per fare lo stuntman". Ebbene, l'insulto rivolto dal maestro di arti marziali al suo avversario è farina del sacco di Burt Reynolds, come ha rivelato lo stesso Tarantino: "Reynolds lesse la sceneggiatura, e lui conosce un sacco di stunt. Quindi disse: 'Ah, Brad Pitt farà lo stuntman?' E io gli dissi: 'Già!' E lui mi rispose: 'Devi inserire qualcuno che gli dica che è troppo carino per fare lo stuntman'. E Brad non potette rifiutarsi, perché era una frase di Burt Reynolds!"

Proprio la scena del combattimento tra Cliff Booth e Bruce Lee ha scatenato alcune polemiche negli ultimi tempi, con un allievo di Lee che ha criticato il modo in cui Tarantino abbia reso il leggendario attore nel film. Polemiche che sono state poi smorzate dallo stesso Mike Moh, interprete di Lee in C'era una volta a Hollywood.

FONTE: Indiewire
Quanto è interessante?
6