Elvis, il regista Baz Luhrmann sul biopic: "Un Tom Hanks come non lo avete mai visto"

Elvis, il regista Baz Luhrmann sul biopic: 'Un Tom Hanks come non lo avete mai visto'
di

Ha accumulato ritardi su ritardi Elvis, il primo grande ruolo da protagonista per Austin Butler, che in questo nuovo biopic di Baz Luhrmann interpreterà il Re del Rock affiancato da attori del calibro di Tom Hanks. Quest'ultimo in particolare sembra abbandonerà quell'aura bonaria che l'ha sempre contraddistinto, spiega il regista.

Da quando è stato annunciato lo slittamento della data di uscita di Elvis, l’attesa non ha fatto altro che aumentare l’interesse per questo nuovo progetto di Baz Luhrmann, contraddistintosi per il suo stile e l’estetica tutta particolare e per l’attenzione data alla sfera canora e dei musical in pellicole come Moulin Rouge!, Romeo + Juliet e il più recente The Great Gatsby. Nel nuovo teaser trailer di Elvis vediamo un Austin Butler perfettamente calato nella parte, la prima davvero importante dopo che Quentin Tarantino l’ha fatto conoscere al grande pubblico come uno degli aguzzini di Cielo Drive in C’era una volta... a Hollywood.

A fianco di Butler troveremo Tom Hanks nei panni del Colonnello Tom Parker, storico manager musicale che fece la fortuna – ma anche il successivo declino performativo e psicofisico – di Elvis Presley. Date le premesse, questo nuovo ruolo potrebbe far apparire Hanks, già due volte vincitore del Premio Oscar, sotto una luce completamente nuova, diversa rispetto a quella del papà americano dolce e bonaccione cui ci ha abituato con i suoi ruoli. A raccontare questo radicale cambiamento è stato proprio il regista, che a CinemaBlend ha spiegato come uno dei suoi principali obiettivi nella direzione attori sia quello di prendere interpreti già famosissimi per delle caratterizzazioni ricorrenti, spingendoli poi verso ruoli che non pensavano di poter ricoprire.

Queste le parole di Baz Luhrmann: “Quando si è trattato di scegliere il colonnello Tom Parker, mi sono davvero divertito: una delle mie più grandi gioie nella vita è lavorare con attori già molto famosi per dei ruoli ricorrenti, noti per ricoprire personaggi fra loro simili. Ma sono sempre entusiasta all’idea di poter tirare fuori qualcosa di nuovo, di spronarli a dare molto più di quanto il pubblico o persino loro stessi reputino possibile. Hanno sempre molte più frecce al loro arco di quante poi effettivamente ne scocchino. Quindi è stata una grande emozione riuscire a fare questo con Tom Hanks, che è praticamente la Rolls Royce degli attori. Lo vedrete scoccare una nuova freccia dal suo arco. E penso che sia una cosa davvero elettrizzante cui assistere”.

L’ultima volta in cui è stata tentata la via di un biopic esclusivamente dedicato a Elvis “The Pelvis” è toccato a Kurt Russel per la regia di John Carpenter, con un film per la TV risalente ormai al lontano 1979. Sono poi diversi i film che, in anni successivi, hanno messo in mostra il personaggio di Elvis, ma mai in forma di biopic interamente dedicato a lui. L’ultimo caso noto è l’incarnazione di Michael Shannon in Elvis & Nixon, film sullo storico incontro fra il cantante e il Presidente degli Stati Uniti interpretato da Kevin Spacey in uno dei suoi ultimi ruoli. A meno di nuovi posticipi, il film di Luhrmann dovrebbe arrivare il 24 giugno.

FONTE: CinemaBlend
Quanto è interessante?
2