È morto John Avildsen, "papà" cinematografico di Rocky e Karate Kid

di

Il regista, premio Oscar nel 1976 per il primo film su Balboa, fu anche artefice del successo di Karate Kid. Aveva 81 anni ed era malato da tempo.

La morte, come ha dichiarato il figlio Anthony, è avvenuta ieri al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles. Il regista era malato di tumore al pancreas.

Rocky Balboa è uno dei personaggi più iconici e conosciuti del grande schermo ma non è il solo. Anche "The Karate Kid" e il film che ne sono seguiti, hanno avuto un grandissimo successo a livello mondiale.

John G. Avildsen è nato nel 1935 a Oak Park, nello stato dell'Illinois ed esordì come regista nel 1970 con "Joe". Poi girò "Salvate la tigre", per la cui interpretazione Jack Lemmon vinse l'Oscar. Doveva diriere "La febbre del Sabato Sera", ma rifiutò e si dedicò a quello che poi sarebbe sato il grande successo Karate Kid.

Sylvester Stallone fu lanciato proprio dalla pellicola di John Avildsen e, su IG, l'attore ha scritto: "Il grande regista che ha diretto Rocky. RIP. Sono certo che girerai presto dei grandi successi in paradiso. Grazie".

Quanto è interessante?
6