Dune, Ridley Scott ricorda la sua versione: ecco perché fu cancellata

Dune, Ridley Scott ricorda la sua versione: ecco perché fu cancellata
di

Mentre il nuovo adattamento di Dune ha superato i 100 milioni di dollari negli USA, Ridley Scott è tornato a parlare del progetto che gli era stato affidato negli anni '80, e dei motivi che lo spinsero a tirarsi indietro, facendo sì che il produttore Dino De Laurentiis scegliesse David Lynch per portare sullo schermo il libro di Frank Herbert.

Il Dune di Ridley Scott sarebbe arrivato negli anni tra due dei capolavori del regista, Alien e Blade Runner, e il regista ha sempre considerato "filmabile" il romanzo di Herbert. In una recente intervista a Total Film ha quindi spiegato:

"Avevo questo sceneggiatore chiamato Rudy Wurlitzer, della famiglia Wurlitzer... Aveva scritto due film: Two-Lane Blacktop con James Taylor e Billy the Kid, con Bob Dylan e Kris Kristofferson. All'inizio lavoravamo molto, a stretto contatto."

Il motivo del dietrofront di Ridley Scott fu a quanto pare l'intenzione di Dino De Laurentiis di girare Dune in Messico. "La sceneggiatura era dannatamente buona" ha continuato il regista di Il Gladiatore. "Poi Dino ha detto: È costoso, dovremo farlo in Messico. E io: Cosa? In Messico? Con tutto il rispetto per Città del Messico, a quei tempi era molto fatiscente. Non volevo andarci. [...] Negli studi di Città del Messico, i pavimenti erano di terra. Ho detto: No, Dino, non voglio girare in questo casino. Così mi sono tirato indietro e invece sono passato a Legend con Tim Curry e Tom Cruise."

Acqua passata, in ogni caso. Per altri approfondimenti su Dune, invece, potete dare un'occhiata alle dichiarazioni di Denis Villeneuve sulla sua vocazione da regista.

FONTE: indiewire
Quanto è interessante?
1