Dune, Kyle MacLachlan critico sul remake di Denis Villeneuve: "Meglio una serie tv"

Dune, Kyle MacLachlan critico sul remake di Denis Villeneuve: 'Meglio una serie tv'
di

Dune di Denis Villeneuve è senza ombra di dubbio uno dei film più grossi e attesi di questo tribolato 2020, ma Kyle MacLachlan a quanto pare non vuole farsi ingannare dall'hype e nel corso di una recente intervista ha smorzato l'entusiasmo.

L'attore, che è stato interprete del protagonista Paul Atreides nel primo adattamento del romanzo sci-fi di Frank Herbert (lo sfortunato Dune diretto da David Lynch nel 1984, a sua volta partito da un progetto abbandonato da Alejandro Jodorowsky) si è detto "incuriosito" dall'approccio voluto da Villeneuve, che adatterà il libro originale suddividendolo in due film, realizzati attraverso un'unica produzione.

Ma ha anche detto: “Forse avrei fatto pressioni per avere tre o più film, perché il libro ha quel tipo di potenziale che lo porta ad aprirsi ed espandersi. Nella mia immaginazione, ho sempre pensato che sarebbe stato fantastico un approccio sulla falsa riga del modello di Game of Thrones, con più stagioni. O al limite una mini-serie unica da dieci, dodici episodi. Forse è l'unico modo per coprire davvero il libro dall'inizio alla fine."

A questo proposito vale la pena sottolineare che la Warner Bros. sta sviluppando per HBO Max una serie tv spin-off di Dune, intitolata Dune: Sisterhood: avrà un cast e una storyline separata dai film di Villeneuve, che però compare come produttore. Purtroppo non ci sono stati grossi aggiornamenti negli scorsi mesi, se non che lo showrunner inizialmente scelto ha abbandonato a causa di divergenze creative.

In attesa di un trailer o cambi editoriali improvvisi da parte di Warner Bros., che ha anticipato che altri film del proprio calendario potrebbero subire rinvii, vi ricordiamo che la data di uscita di Dune - Parte 1 è ancora fissata al 18 dicembre prossimo.

FONTE: IndieWire
Quanto è interessante?
2