Dune, Denis Villeneuve spiega come ha reso il Barone Harkonnen un villain credibile

Dune, Denis Villeneuve spiega come ha reso il Barone Harkonnen un villain credibile
di

Dune sta dominando il boxoffice, e la produzione di una seconda parte del film di Denis Villeneuve è stata già assicurata. Ma qual è il segreto del suo successo? Beh, non ve ne è probabilmente uno solo, ma il regista è convinto che molto ha fatto anche la gestione di determinati personaggi, come il Barone Harkonnen.

"Per quanto io ami profondamente i libri, trovavo che il Barone flirtasse molto spesso con la caricatura, per cui ho provato a renderlo più tridimensionale" ha infatti raccontato Villeneiuve ai microfoni di Vanity Fair in una recente intervista, riferendosi al Barone Harkonnen di Stellan Skarskård, il villain della pellicola.

"È per questo che ho scelto Stellan. Stellan ha qualcosa nei suoi occhi. Riesci a intuire che c'è qualcuno che pensa, pensa, pensa... C'è questa tensione, quest'aria calcolatrice lì, nel profondo dei suoi occhi. Ne sono testimone, può essere davvero terrificante".

Anche Dave Bautista, che interpreta Glossu Rabban Harkonnen, il nipote del Barone, si è recentemente complimentato con la capacità di Villeneuve di rendere reale ed essenziale i personaggi, senza cadere vittima di eccessi.

"Era tutto lì, sulla pagina. Ciò che avete visto era nella sceneggiatura, e non ci sono state esagerazioni. Non hanno approfondito troppo, nulla era esagerato, era tutto molto realistico. E lo stesso si può dire per la regia".

E voi, come avete trovato il Dune di Villeneuve e i suoi personaggi? Fateci sapere nei commenti.

FONTE: WGTC
Quanto è interessante?
3