Marvel

Due anni fa Marvel e Sony consideravano il loro accordo la cosa migliore

Due anni fa Marvel e Sony consideravano il loro accordo la cosa migliore
di

Il clamoroso split tra Marvel e Sony sui diritti per l'utilizzo del personaggio di Spider-Man ha sconvolto di punto in bianco il Marvel Cinematic Universe, che perderà probabilmente il personaggio su cui più si puntava per raccogliere l'eredità anche mediatica di Iron Man.

Salvo clamorosi colpi di scena ed accordi trovati all'ultimo secondo, dunque, Spider-Man tornerà a far parte esclusivamente della scuderia Sony e dirà quindi "bye bye" a Captain Marvel, Thor, Hulk, Doctor Strange e soci.

Una situazione improvvisa che solo pochi anni fa sembrava quanto di più distante dalle intenzioni delle due case produttrici. Basta rileggere alcune parole di Kevin Feige, che nel 2017 dichiarava entusiasta: "Questo è stato uno scenario veramente unico, realizzatosi grazie ad Amy Pascal e Tom Rothman, alla gente di Disney e alla gente di Sony, che hanno convenuto sul fatto che questo nostro accordo sia la cosa migliore per Spider-Man". Fa quasi tenerezza vederlo oggi ammettere laconicamente che difficilmente rivedremo Tom Holland tra gli Avengers.

Gli stessi Avengers, d'altronde, non sembrano contenti della cosa: da Elizabeth Olsen ad Anthony Mackie, non sono pochi i membri del team ad aver espresso la voglia di continuare a lavorare col loro giovanissimo collega. Tom Holland, dal canto suo, sembra non voler perdere la speranza di vedere i prossimi film su Spidey collocati nella timeline del Marvel Cinematic Universe.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
8