Dream House: Jim Sheridan non vuole essere accreditato

di

Un film con a disposizione un budget iniziale di 50 milioni di dollari, che ne ha rastrellati poco più di 14 nelle prime due settimane dall'uscita, non fa gola a nessuno.
Forse per questo, Jim Sheridan, regista di Dream House con Daniel Craig, ha deciso di non voler essere associato al prodotto finale perché lontano dalla sua visione, facendo accreditare (o almeno desiderandolo), alla regia, Alan Smithee, sorta di John Doe hollywoodiano.
Problemi di sceneggiatura, conflitti sul montaggio ed altro hanno fatto prendere la decisione al già regista di In the Name of the Father e Brothers. Speriamo che dopo questa esperienza negativa il regista torni ai fasti del passato

Quanto è interessante?
0
Dream House: Jim Sheridan non vuole essere accreditato