Netflix

Don't Look Up, Adam McKay sulle critiche al film Netflix: La comicità è soggettiva

Don't Look Up, Adam McKay sulle critiche al film Netflix: La comicità è soggettiva
di

Don't Look Up, l'ultimo film con Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence protagonisti, più un nutrito cast di star come Meryl Streep, Cate Blanchett e Jonah Hill, ha sicuramente diviso molto sia la critica specializzata sia il pubblico generalista. C'è anche chi ha polemizzato aspramente sulla pellicola e oggi il regista ha risposto a tali critiche.

Nel corso di un'intervista concessa a BBC Radio 4, Adam McKay ha dichiarato: "La comicità è sempre soggettiva. Alcune persone penseranno che certe cose sono troppo divertenti o ridicole. Non si può fare un film che accontenti tutti. L'idea dietro al film è 'come portare una notizia così urgente a tutti là fuori?' La scienza ci sta dicendo che il problema sta accadendo proprio in questo momento e che molto più grave di quanto pensassimo. Penso che la risata fosse un buon modo di procedere perché se ne ridi implicitamente ne hai una certa prospettiva".

Nonostante le critiche, Don't Look Up ha scalato la classifica superando il secondo film più visto di sempre su Netflix: Bird Box. Infatti con le 58,2 milioni di ore visualizzate a livello globale che si sono aggiunte nella settimana dal 2 al 9 Gennaio, le totali hanno raggiunto il numero di 321.520.000. Una cifra incredibile se si considera che il debutto del film di McKay sulla piattaforma è avvenuto il 24 Dicembre. Bird Box, invece, è rimasto indietro e si è spostato dunque al terzo posto con 282.020.000 ore visualizzate. Al primo, invece, resta solidamente Red Notice, con 364.020.000 ore. Attenzione, perché Don't Look Up ha ancora un po' di tempo per superarlo!

Secondo voi il film con DiCaprio e Lawrence merita tutta questa attenzione? Fatecelo sapere nei commenti. Intanto vi raccontiamo alcuni motivi per cui secondo noi Don't Look Up ha avuto successo.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
2